GIRONE EST

Treviso batte Udine e ribalta a suo favore gli scontri diretti.

26.03.2018 01:04

a cura di Francesco Cernetti

In un Palaverde soldout va in scena il derby del Triveneto tra Treviso e Udine,appaiate al terzo posto in graduatoria. Treviso,sconfitta al Cividale all'andata,oltre a portare a casa la vittoria,riesce anche a ribaltare la differenza canestri,fattore che potrebbe rivelarsi fondamentale a fine regular season.

Udine si presenta con Dykes-Raspino-Veideman-Diop-Mortellaro,Pillastrini risponde con Fantinelli-Musso-Imbrò-Antonutti-Brown. Gli ospiti provano a prendere subito il largo,con una difesa asfissiante che blocca l'attacco trevigiano per i primi 3-4 minuti. Fantinelli e Musso con 4 punti a testa provano a ricucire lo strappo portando Treviso sull'8-11. Il canestro del 13 pari del capitano biancoblu costringe coach Lardo a chiamare il primo timeout di serata. Dykes disputa un grande primo periodo,con 5 punti e 3 assist a referto ma due and-one consecutivi di Treviso firmati da Antonutti e da Brown permettono alla De' Longhi di andare in vantaggio sul 19-15. Udine rimane in partita e un lay-up di Diop riduce lo svantaggio degli ospiti a un solo possesso alla sirena. Nel secondo parziale è Treviso a partire forte ma è ancora Dykes a spostare l'inerzia della partita volando a canestro su un alley-oop innescato da Veideman. Il match rimane equilibrato,con i padroni di casa che provano ad allungare e i bianconeri che rimangono aggrappati alla partita grazie alla solidità difensiva e ai rimbalzi offensivi. Nell'ultimo possesso prima dell'intervallo,Imbrò mette la bomba dall'angolo,con Treviso che si trova avanti per 39-35 alla pausa lunga.

Al rientro dagli spogliatoi è John Brown a caricarsi la De' Longhi sulle spalle,sfoderando tutto l'arsenale offensivo a disposizione(piazzato,lay-up acrobatico,fadeaway),trascinando la TVB sul 53-41. Udine torna sotto la doppia cifra di svantaggio con una tripla di Veideman e approfitta della situazione falli di Treviso,in bonus dopo 5 minuti circa. Ancora una tripla sulla sirena di fine periodo per i padroni di casa,la prima e unica di serata di Swann. Dopo 30 minuti Udine si trova sotto 64-51. Imbrò apre l'ultima frazione con una tripla e un fingerroll,gli ospiti finiscono la benzina e evitano un passivo più pesante grazie a un ottimo Dykes e all'appagamento della TVB negli ultimi minuti di partita,dopo aver raggiunto anche il +20.

Missione compiuta per Treviso,che battendo Udine per 80-64 ribalta la differenza canestri e la distanzia di due punti in classifica. Bella prova corale dei biancoblu,che alla lunga hanno fatto valere la maggiore qualità e profondità del roster,anche al netto dell'assenza di Benevelli. Adesso per gli uomini di coach Pillastrini arriva l'ennesima sfida chiave a Ravenna,in diretta su Sportitalia lunedì 1 aprile alle 18.30,prima di un calendario potenzialmente in discesa,aspettando i playoff.

DE’ LONGHI TREVISO – APU GSA UDINE 80-64

DE’ LONGHI: Fantinelli 9 (4/6, 0/1), Imbrò 8 (1/1, 2/3), Musso 7 (2/4, 1/5), Antonutti 15 (3/4, 2/3), Brown 16 (7/11 da 2); Sabatini 6 (0/2, 2/5), Bruttini 8 (1/2 da 2), Swann 7 (2/2, 1/6), Lombardi 4 (2/3 da 2). Ne: Leardini, Barbante, Nikolic. All.: Pillastrini

GSA: Veideman 13 (1/2, 3/10), Dykes 23 (8/16, 1/3), Raspino 4 (1/2, 0/1), Diop 5 (2/4 da 2), Mortellaro 5 (2/3 da 2); Pinton 2 (1/1, 0/3), Ferrari 6 (2/3 da 2), Pellegrino 4 (1/5 da 2), Bushati 2 (1/1, 0/5). Ne: Chiti, Benevelli. All.: Lardo

@Cern95

Gli Sharks vincono supplementare contro Mantova e guardano con fiducia ai playout.
Tutto come da programma al PalaSojourner. La NPC supera con ventello Napoli.