GIRONE EST

La Fortitudo passa anche a Treviso grazie a una grande prestazione di squadra.

Felsinei in testa ad est a punteggio pieno!

21.10.2018 20:01

a cura di Francesco Cernetti

Il big match della terza giornata di Serie A2 si disputa al Palaverde tra Treviso Basket e Fortitudo Bologna, appaiate in testa alla classifica con due vittorie ciascuna. Entrambe si presentano senza un giocatore chiave, per la F è infatti assente Mancinelli,per la TVB ovviamente ancora fuori Tomassini, a cui si aggiunge Antonutti in non perfette condizioni fisiche(saranno infatti solo 10 i minuti disputati dal capitano della De Longhi nella partita). Altro grande motivo di interesse è il ritorno dell’ex capitano e trascinatore di Treviso Fantinelli,sonoramente fischiato dal suo vecchio pubblico all’ingresso in campo.

Contrariamente a quanto successo in molti altri match clou le squadre partono subito a segnare, con gli attacchi a dominare sulle difese. Il primo canestro porta la firma di Wayns, autore di una bomba al primo possesso. Successivamente si alternano varie buone giocate in post di Rosselli e Tessitori. Treviso prova per prima a prendere il largo con un bel crossover di Burnett culminato con una tripla. Fantinelli fa valere la legge degli ex e mette 8 punti in fila prima del 16-14 F firmato da Hasbrouck,con Treviso che perde 4 palloni in fila in pochissimo tempo. Uglietti e Burnett permettono ai padroni di casa di rimettersi avanti nel punteggio sul 18-16, prima che la partita diventi oltremodo fallosa, con 10 punti consecutivi segnati dalla lunetta. Un piazzato di Antonutti permette ai biancocelesti di chiudere il primo periodo sul 23-20. Imbrò apre il secondo quarto con una bomba ma la F non molla, Fantinelli in post e un gran canestro di Rosselli rimettono gli ospiti attaccati nel punteggio. Imbrò completa un gioco da 3 punti, Lombardi non capitalizza due facili lay-up per Treviso e Leunen punisce con una tripla sulla sirena dei 24”. Tessitori non sbaglia da sotto, Burnett mette un’altro canestro dall’arco e la TVB prova un'altra minifuga. Proprio quando i padroni di casa sembravano poter mettere le mani sul match esce l’esperienza della Fortitudo, che, nonostante un infortunio occorso a Fantinelli(uscito dal campo e non più rientrato), riesce a portarsi sul 39-37 con la bomba di Hasbrouck, prima che Imbrò metta il 39 pari praticamente a fil di sirena di fine quarto.

Al ritorno dalla pausa lunga gli ospiti sembrano più in palla, Hasbrouck mette subito un’altra tripla a referto, Burnett risponde ma dopo un 2/2 di Rosselli dalla lunetta Wayns prima commette fallo in attacco, poi si prende pure un tecnico per proteste, 4° fallo personale per l’americano della De Longhi. Probabilmente è qui che si scava il solco decisivo della partita, con Hasbrouck che prima realizza il libero, poi mette l’ennesima bomba della sua partita mettendo la F sul +6. Tessitori prende un rimbalzo in attacco e appoggia al tabellone il –4, prima che la partita entri in una fase in cui sono le difese a prevalere. Ancora Tessitori rompe il digiuno di entrambe le compagini con due ganci in fila, inframmezzati da una tripla di Benevelli. Treviso prova a riavvicinarsi, Imbrò mette un altro jumper sulla sirena e a fine terzo quarto gli ospiti si trovano avanti per 64-58. Cinciarini sembra ammazzare la partita con due triple consecutive senza ritmo, gli uomini di coach Menetti trovano le forze per riportarsi nuovamente sul –6 con le bombe di Tessitori e Imbrò. Hasbrouck ancora dalla lunga costringe Treviso a fermare il gioco sul –9 a 5’ dalla fine. Alviti mette a referto i primi 3 punti del suo match rivitalizzando il Palaverde, segnando la seconda bomba personale poche azioni dopo e rimettendo la TVB a –4. Da qui in poi sarà un dominio Fortitudo,che porta Treviso a perdere troppi palloni, alcuni veramente banali, e si dimostra mortifera in attacco.

La Fortitudo, dopo aver vinto a Verona, conquista un altro successo in una trasferta difficile, dimostrandosi per ora la squadra da battere nel girone est. Per Treviso invece si tratta del primo passo falso in campionato, sperando in un Antonutti in migliori condizioni fisiche già mercoledì e in un Wayns diverso da quello visto oggi. 5 giocatori della F in doppia cifra,solo 3 per Treviso, a cui non basta un grande Tessitori. Appuntamento al Palaverde il 4 novembre,per il derby tra Treviso e Verona dopo le due trasferte consecutive a Cagliari e a Cento.

DE LONGHI TREVISO BASKET – LAVOROPIÙ FORTITUDO BOLOGNA 75-86

DE’ LONGHI: Tessitori 22 (10/14, 1/1), Burnett 15 (1/4, 3/5), Alviti 6 (2/6 da 3), Wayns 3 (0/1, 1/5), Antonutti 3 (1/1, 0/1), Imbrò 14 (3/3, 2/7), Epifani, Chillo (0/1 da 3), Uglietti 2 (1/4 da 2), Lombardi 8 (3/5, 0/3). N.e.: Sarto, Barbante. All.: Menetti.

LAVOROPIÙ: Sgorbati 1 (0/2 da 2), Cinciarini 11 (1/6, 2/3), Benevelli 5 (1/1, 1/4), Leunen 18 (4/7, 1/2), Venuto, Rosselli 15 (3/4, 1/2), Fantinelli 12 (4/4, 1/1), Pini 2 (1/2 da 2), Hasbrouck 22 (2/6, 5/7). N.e.: Mancinelli, Franco. All.: Martino.

Girone est, risultati e classifica dopo la 3^ giornata.
Bastano dieci minuti alla Virtus per passare a Biella.