GIRONE EST

Ancora uno stop esterno per Imola, al PalaNorda vince Bergamo 79-71.

18.03.2018 10:16

a cura di Daniele Ronzoni

Nella 25 a giornata di Serie A2 girone Est, Bergamo ospita fra le mura amiche Imola: i gialloneri sono reduci dall’impresa contro Montegranaro (79-85 al PalaSavelli) mentre i biancorossi hanno alle spalle il +20 rifilato a Verona (86-66 al PalaRuggi).

L’inizio del match è indubbiamente favorevole agli ospiti: dopo meno di 3’ i padroni di casa si trovano sotto 2-13 grazie al 3/3 dall’arco di Prato e Alviti, con Hollis e compagni incapaci di trovare delle buone soluzioni in attacco e, soprattutto, colpevoli in difesa di non aggredire Imola bensì di lasciarla giocare. Coach Sacco chiama time-out e il risultato si vede perché Bergamo torna in campo col piglio giusto; il divario è però ormai scavato e Imola chiude il primo quarto avanti 13-24, dando prova di un’ottima organizzazione di gioco. A differenza di quanto successo nel primo quarto, i secondi 10’ vedono la Bergamo Basket entrare in campo sin da subito, trascinata da Laganà: il play numero 9 realizza 5 punti consecutivi e permette ai suoi di portarsi a -6 (18-24). Alviti prova ad interrompere il momento positivo della BB14, ma dopo un botta e risposta a suon di canestri fra Sergio, lo stesso numero 4 biancorosso, Wilson e Sergio, Bergamo riesce a mettere a segno un incredibile parziale di 12-0, cancellando lo svantaggio dei primi 10’ e portandosi avanti di 6 lunghezze sul punteggio di 37-43 con cui si va all’intervallo lungo.

Nel terzo quarto Imola parte molto bene piazzando un break di 13-0 chiuso dalla tripla di capitan Prato, che consente ai biancorossi di portarsi avanti di tre lunghezze (43-46). Bergamo si sveglia con colpevole ritardo ma quando lo fa è letale: in pochi minuti riesce a ribaltare l’inerzia del match portandosi avanti 53-46, obbligando coach Cavina al time-out. Al rientro in campo le squadre si affrontano colpo su colpo, ma sul finire di quarto la BB14 riesce ad allungare ulteriormente il proprio vantaggio, portandosi sul 64-55 grazie ai canestri di Laganà e Fattori. L’ultimo quarto parte un po’ a rilento: i primi punti arrivano solo dopo un minuto e mezzo e portano la firma di Hollis, che a cronometro fermo fa 2/2. Al numero 88 giallonero risponde subito Maggioli con un bel tiro: Imola prova a sfondare la resistenza giallonera ma i padroni di casa reggono bene e continuano ad attaccare, portandosi addirittura sul +11 (71-60). Negli ultimi minuti di gioco, Bell prova a compiere il miracolo cestistico caricandosi sulle spalle la propria squadra e portandola fino al -4 (71-75); l’1/2 a cronometro fermo di Solano e la schiacciata dello stesso 4 giallonero (nell’azione successiva) chiudono però la partita sul 71-79.

La BB14 riesce a portare ben quattro uomini in doppia cifra: Hollis (21), Laganà (doppia doppia da 16 punti e 10 rimbalzi), Fattori (14) e Solano (11 punti e 7 assist). Migliori in campo per l’Andrea Costa sono invece Bell (21) e Alviti (15 punti con 10 rimbalzi). Nel prossimo turno di campionato – 26 a giornata di Serie A2 Old Wild West – Imola affronterà la seconda trasferta consecutiva: questa volta il pullman dei ragazzi di coach Cavina si fermerà fuori dal PalaBanca dove i biancorossi affronteranno i padroni di casa dell’Assigeco Piacenza. Per Bergamo, invece, secondo impegno di fila in casa, questa volta nell’acceso derby contro Orzinuovi: 40’ di gioco in cui verranno messi in palio due punti importanti per entrambe le squadre in chiave play-out.

IL TABELLINO
Bergamo Basket 2014 79 – 71 Andrea Costa Iola Basket (13-24, 30-13; 21-18, 15-16)

BERGAMO: Augeri (n.e), Solano (11), Cazzolato (7), Laganà (16), Ferri (2), Bedini (n.e), Fattori (13), Bozzetto (2), Crimeni (n.e.), Sergio (7), Hollis (21). Allenatore: Giancarlo Sacco

IMOLA: Bell (21), Alviti (15), Maggioli (4), Wilson (14), Gasparin (2), Prato (13), Toffali (0), Rossi (n.e.), Penna (2), Simioni (0). Allenatore: Demis Cavina

CLICCA QUI PER LA SALA STAMPA DI CAVINA E SACCO.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Girone Est, la classifica dopo la 25^ giornata.
Roseto sbanca Jesi! Prima vittoria in trasferta per gli Sharks.