GIRONE OVEST

La NPC lotta fino alla fine ma la Junior mette la decima.

Non bastano cuore e anima agli amarantoceleste.

04.12.2017 12:33

 

a cura di Gaetano Laghetti

La NPC Rieti ci mette cuore e anima, ma non bastano per superare una Casale Monferrato che si impone al PalaSojourner per 64-71 e ottiene la sua decima vittoria consecutiva, rinsaldando la sua posizione in testa alla classifica. Per la NPC invece classifica deficitaria, con sole 3 vittorie, alla viglia di un importante doppio turno in trasferta contro Napoli e Siena, anch’esse impegnate nella corsa alla salvezza. Partita sempre in equilibrio, con gli ospiti che hanno cercato di imporre il loro ritmo operando strappi, sempre ricuciti con pazienza e orgoglio dagli amarantoceleste, sostenuti come sempre dal gran tifo del PalaSojourner, ma con i due americani abbastanza in ombra. L’ultimo strappo però, negli ultimi tre minuti del match, è stato decisivo non essendoci più tempo per un ulteriore recupero.

Partita equilibrata fin dalle battute iniziali. Olasewere realizza il primo canestro, a cui risponde Bellan lasciato libero nell’angolo. Partita equilibrata, ci prova Hearst a spezzare l’equilibrio con la tripla del 10-7 ma Casale si riporta avanti grazie a Martinoni. Il ritmo non è altissimo e le difese sono molto serrate, soprattutto quella reatina che grazie ai tiri liberi si porta sul 16-11. Valentini entra al posto dell’infortunato Bellan e mette una bella tripla, Gigli non lo imita e si va alprimo riposo sul punteggio di 18-16.

Nel secondo quarto i due coach provano a cercare risorse dalle rispettive panchine, ne approfitta meglio la squadra di Ramondino che, grazie anche a un momento di grazia offensiva di Sanders piazza un parziale di 9-0 che porta Casale sul 18-25. Rieti non si perde d’animo, Rossi rimette in campo i suoi titolari e Carenza e Hearst propiziano un 7-0 di parziale che rimette il punteggio sul 25 pari. Gli arbitri decidono di ergersi a protagonisti del match fischiando un fallo molto dubbio a Olasewere. Le sue proteste portano al tecnico ed al terzo fallo personale. Casale sfrutta al meglio l’occasione con un minibreak di 0-5 che li riporta in vantaggio. La partita è combattuta, Carenza sigla ancora una tripla per il pareggio sul 30-30 che infiamma il pubblico. La partita procede con le due squadre che rispondono colpo su colpo a ogni tentativo di allungo avversario. Gigli dalla lunetta riporta in vantaggio i suoi sul 33-32 a pochi secondi dal termine, ma Sanders vola per depositare a canestro in pochi secondi il pallone del 33-34 che manda le squadre all’intervallo lungo. Partita molto intensa e combattuta, le difese compiono egregiamente il proprio dovere mentre faticano un pò gli attacchi, con percentuali abbastanza basse.

Il terzo quarto inizia all’insegna dell’equilibrio, dopo 4 minuti il punteggio è 37-38 con Casale che prova l’ennesimo allungo con Marcius e Martinoni che fanno la voce grossa a rimbalzo offensivo e Casale vola sul 39-46. La NPC deve rinunciare a Tommasini che, gia debilitato da problemi intestinali prima della partita, prende una botta alla spalla che lo toglie definitivamente dalla partita, cosi come Bellan. Savoldelli però non fa rimpiangere il play ex Trapani mettendo a segno 7 punti consecutivi che riportano Rieti a -2 sul 46-48, si va all’ultimo riposo sul punteggio di 47-48.

E’ il momento migliore per la NPC che, con i due americani in fase negativa e anche con un opaco Gigli, trova canestri importanti dalla panchina. Dopo Carenza e Savoldelli arriva il turno di Conti che, a inizio ultimo quarto, mette a segno la prima tripla del suo campionato, portando Rieti in vantaggio 50-48. Il PalaSojourner è un’autentica bolgia che cerca di trascinare la squadra di casa a un’importantissima vittoria, ma a Blizzard non trema la mano ed è 50 pari, mentre continua il dominio sotto i tabelloni dei lunghi piemontesi con Severini e Marcius, 50-54 per Casale. Ci pensa ancora l’ex Tortona Conti con un’altra tripla a cui risponde Blizzard. Casale tenta di mantenere e portare a casa un minimo vantaggio ma Rieti non molla nulla, a cinque minuti dal termine un’azione da 3 punti finalizzata da Casini riporta il punteggio in parità a 60, a 3 minuti e mezzo dal termine. Olasewere dalla lunetta firma quella che sarà l’ultima parità per la NPC sul 62-62, poi Casale spicca il volo rendendosi intangibile, grazie a Severini che realizza 4 punti e con la tripla di Sanders nell’ultimo minuto il punto esclamativo del match per il 62-69. Ormai la partita è chiusa il punteggio finale è di 64-71, Casale Monferrato festeggia l’ennesimo successo ma la NPC esce tra gli applausi dei 2000 del PalaSojourner che hanno apprezzato la grinta e la combattività dei giocatori di casa che hanno mollato solo nei minuti finali. Per la Junior continua la marcia trionfale, mentre Rieti dovrà mantenere la stessa grinta aggressività e combattività, migliorando nelle percentuali di tiro, in vista delle due importantissime trasferte, a Napoli e Siena, che la attendono.

GUARDA LA SALA STAMPA DI COACH RAMONDINO

GUARDA LA SALA STAMPA DI COACH ROSSI

 

NPC RIETI – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: 64-71 (18-16; 33-34; 47-48)

NPC RIETI: Melchiorri ne, Tommasini 8, Hearst 15, Savoldelli 7, Casini 6, Olasewere 11, Conti 6, Gigli 5, Carenza 6, Hassan, Rinaldi ne, Berrettoni ne. All. Rossi

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Ielmini, Tomassini 4, Valentini 6, Blizzard 10, Martinoni 10, Severini 8, Cattapan, Bellan 3, Sanders 15, Marcius 15. All. Ramondino

 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

https://www.youtube.com/watch?v=7EQHxrHmnXA

CLICCA QUI

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Imola (ri) conquista il PalaRuggi.
Nazionale, Meo Sacchetti convoca 14 giocatori di A2 per il mini raduno di Cremona.