GIRONE EST

La Poderosa passa al PalaNorda ed è seconda in solitaria.

Espulsione per Marshawn Powell.

06.12.2017 21:48

Nel recupero della 9^ giornata del girone est, il PalaNorda ospita la sfida tra due squadre uscite sconfitte nel precedente turno subendo, anche se con modalità e scarti differenti, degli stop dolorosi. Bergamo ha preso la classica imbarcata con centello al PalaRuggi mentre Montegranaro ha dovuto arrendersi, in un finale punto a punto, alla prima sconfitta interna stagionale che, tra l'altro, ha interrotto una fantastica striscia di sette vittorie consecutive. I padroni di casa sono privi di Ferri, per gli ospiti sempre assente il lungodegente Mitt.

Con queste premesse non era difficile prevedere una sfida in cui le due squadre da un lato portavano su parquet il desiderio di rivalsa, dall'altro il timore di concedere un bis infrasttimanale per niente gradito. Ne viene fuori una prima metà di gara in cui le contendenti battagliano punto a punto nonostante il forfait di Solano, 4 punti in 10 minuti di utilizzo prima di accomodarsi in panchina con tre falli sul groppone. Gli uomini di coach Ciocca scappano sul +7 al 16' (39-32) per poi smarrire la via del canestro nei rimanenti 240'' e permettere alla Poderosa di rimontare e tornare negli spogliatoi avanti di due sul 39-41. Tra i padroni di casa brillano in modo particolare Bergstedt  (15 punti, 6 rimbalzi e 22 di valutazione) e Fattori in doppia cifra (10 punti) già dopo i primi venti minuti. Tra gli ospiti Powell (11 punti), Corbett (9 punti) e Amoroso (7 punti) producono (quasi) il 66% dei punti totali dei marchigiani.

Al rientro in campo dopo l'intervallo lungo, l'inerzia della gara resta in mano ai marchigiani prima che Powell, dopo due minuti, decida di complicare la vita ai suoi facendosi fischiare un anti sportivo e espulsione dopo un battibecco con Mascherpa sotto il canestro orobico. Quattro tiri liberi più possesso per la BB14 ed in un amen si passa dal 46-41 al 46-46. L'equilibrio lo rompe immediatamente Eugenio Rivali producendo sette punti in fila che, con il 2/2 di Zucca dalla lunetta e la tripla di Amoroso riportano il +9 alla XL Extralight. I lombardi provano a ricucire riuscendo a ridurre il gap fino al -3 ma due triple di Corbett nel finale di quarto riportano gli uomini di coach Ceccarelli avanti di 9 (60-69) quando mancano dieci minuti al termine della gara. L'ultimo tentativo di rimonta dei padroni di casa è affidato a Bergstedt che diventa verde per un paio di minuti regalando ai suoi il nuovo minimo svantaggio (-2) ma è solo un fuoco di paglia, Bergamo non ne ha più e Montegranaro ritorna sul +8 con i primi tre punti a referto di Treier. La tripa di Corbett a 90" dalla sirena finale porta la Poderosa sul massimo vantaggio (+12) e mette l'ultimo chiodo nella bara del match. Finisce 75-87 con la tripla di Gueye che rende più agitati del dovuto i saluti di rito a fine partita.

Nel prossimo turno impegni on the road per entrambe: Bergamo farà visita a Orzinuovi in un vero e proprio spareggio salvezza mentre Montegranaro andrà a Ravenna per provare a mettere in fila il quinto successo consecutivo in viaggio.

@MangiolaAntonio

 

GIOVEDÌ A SPICCHI IL 7 DICEMBRE ALLE ORE 19:00

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Ufficiale! Eric Lombardi è un giocatore di Treviso.
Trieste vince, come da copione, contro gli Sharks e mette la decima.