GIRONE OVEST

La Virtus fa suo l'anticipo della 20^ giornata ad Ovest. Latina KO.

16.01.2019 23:22

a cura di Edoardo Caianiello

Non una bella partita quella di Roma, ma da vincere, ed alla fine la Virtus Roma vince un duello difficile per il valore dell’avversario ed importante per la classifica, anche alla luce dello scontro di domenica contro Bergamo. Difesa da dimenticare quella dei capitolini che faticano per l’intero match ma è lo spirito, mancato contro Cassino, che oggi permette alla squadra di Bucchi di festeggiare. Non solo, c’è un suntuoso Sims da 26 punti e 15 rimbalzi ma sono i piccoli gesti a fare la differenza: le azioni di Massimo Chessa, i canestri di Aristide Landi, valgono due punti di capitale importanza. Tanto da rivedere dal punto di vista del gioco ma lo spirito mostrato oggi è di grande conforto per il delicato match di domenica (ore 17) contro Bergamo.

LA PARTITA. Parte male Roma che difende male ed attacca in maniera compassata, Latina si porta avanti ed è Sims che prova ad accorciare le distanze (6-11), realizzano Tavernelli e Fabi (10-17) per i pontini che però subiscono i canestri di Moore nel finale e dopo dieci minuti è 14-18 per la Benacquista. Baldasso segna il primo vantaggio per Roma (22-22) ma è Baldassare a riportare avanti i suoi (22-24), Sims segna ancora ma Lawrence, Carlson e Fabi firmano un 6-0 di parziale per gli ospiti che si portano avanti 26-33. La Virtus Roma continua a faticare in difesa ma in attacco trova canestri importanti con Chessa e Sims, Landi dalla lunetta punisce il fallo tecnico subito dai pontini: è 39-37 dopo venti minuti. Roma è gravata di falli, soprattutto in Moore che ne ha tre e tira male dal campo (0/7) ed allora si appoggia a Sims che prova a reggere l’attacco dei capitolini che però in difesa non ingranano e Bucchi si fa sanzionare con un tecnico per scuotere i suoi e l’ambiente. Il segnale arriva alla squadra che in attacco inizia a segnare con più fiducia ed il terzo quarto si chiude 57-53. Moore commette il quarto fallo, e Carlson pareggia (61-61) prima e sigla il vantaggio poi (61-64). Landi va a canestro, in un testa a testa fatto di svantaggi e nuovi vantaggi che vale il 67-67. Arriva il fatto antisportivo sullo stesso Landi e Latina si riavvicina ma Chessa carica con urlo il pubblico e si va a prendere il fallo in attacco di Lawrence, che manda l’americano fuori dalla partita, essendo il quinto fallo. Moore si fa fischiare il quinto fallo ma c’è ancora Sims a spingere i suoi (76-73), Fabi pareggia con sangue gelido (76-76). Il finale è ancora di Chessa: rimbalzo e palla recuperata che valgono il match; termina 81-76 con i liberi di Baldasso.

VIRTUS ROMA – BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA 81-76
Virtus Roma: Spizzichino ne, Alibegovic 4, Lucarelli ne, Chessa 3, Moore 14, Sandri 4, Baldasso 11, Saccaggi, Landi 15, Sims 26. All: Bucchi
Latina: Lawrence 12, Carlson 19, Tavernelli 10, Cassese 1, Fabi 12, Baldassarre 4, Allodi 5, Cucci 13. All: Gramenzi

Gli Sharks superano gli Stings dopo un supplementare.
Verso Virtus Roma-Bergamo, il big match della 17^ giornata.