GIRONE OVEST

La Virtus Cassino "gela" la Virtus Roma.

12.01.2019 22:02

a cura di Edoardo Caianiello

La Virtus Cassino gela la Virtus Roma e riaccende così le sue speranze di salvezza e fredda, nel “fresco” clima del Palazzo dello Sport di Frosinone, l’entusiasmo in casa capitolina. La voglia di salvarsi dei padroni di casa si palesa in maniera più decisa rispetto all’ambizione di vittoria degli ospiti che si arrendono dinanzi ai colpi di un suntuoso Pepper ( 25 punti, 9 assist e 6 rimbalzi), dell’effetto Mike Hall (20 punti e 15 rimbalzi) che segna canestri di enorme pesantezza e di un Castelluccia letale, che chiude con 18 punti e 5/6 da tre punti. Roma non riesce a sfruttare i momenti positivi e soffre maledettamente problemi di falli ed i blackout che troppo spesso caratterizzano il gioco della squadra di Piero Bucchi deluso ed arrabbiato al termine della partita. Cassino cambia volto e sguardo, Roma dovrà cambiarlo alla luce del prossimo tris di partite che valgono una stagione: al Palazzo dello Sport di Roma arriveranno in ordine Latina, Bergamo e Biella.

LA PARTITA. Inizia male il match per i ragazzi Bucchi, che perdono Landi per qualche minuto per una brutta botta al naso, Castelluccia è letale e segna a ripetizione e guida gli ospiti che sotto canestro alzano il volume. Due canestri di Moore accorciano le distanze (18-15), Saccaggi sancisce il vantaggio (18-20) e Sims segna, dopo dieci minuti è vantaggio ospite 24-18.

Roma prova l’allungo ma Cassino non molla e risponde con Ingrosso e Castelluccia ai canestri di Sims, firmando il vantaggio (33-32), Moore e Landi dalla lunga distanza siglano il vantaggio dopo venti minuti, è 38-33 per gli ospiti dopo venti minuti.

E’ un duello americano quello del terzo quarto: Pepper risponde costantemente ai canestri di Moore e Sims, che spingono l’allungo per Roma ma sono bravi i padroni di casa, con voglia e con grinta a lottare su ogni pallone e con Castelluccia raggiungono la parità (48-48). Chessa va con la tripla (48-53) Raucci risponde sotto le plance (50-53 ma è Hall a completare l’ opera e Cassino chiude avanti di una lunghezza, 59-58.

Moore apre l’ultimo periodo ma De Ninno con due canestri dall’angolo è cinico (63-66), Pepper e Paolin spingono l’entusiasmo di Cassino e Hall firma il vantaggio (70-69). Cassino ne ha davvero di più e spinta dai canestri di Pepper e di Hall , taglia il traguardo della vittoria, termina 92-86 con Roma che prova con le unghie a rimanere attaccata.

VIRTUS CASSINO – VIRTUS ROMA 92-86
Virtus Cassino: Castelluccia 18, Raucci 11, Paolin 7, Sorrentino 4, Pepper 25, Masciarelli, Bianchi ne, Gambelli ne, Montagner ne, Ingrosso 3, De Ninno 4, Hall 20. All: Vettese
Virtus Roma: Chessa 3, Saccaggi 4, Sandri 6, Santiangeli, Alibegovic 5, Sims 22, Baldasso 6, Landi 16, Moore 24, Lucarelli ne. All: Bucchi

Girone Est, i risultati e la classifica dopo la 16^ giornata.
Bergamo batte Scafati 89-74 e si regala la vetta del girone Ovest.