GIRONE OVEST

Che Virtus Roma: Alibegovic e Chessa piegano l'Orlandina. E' primato!

11.11.2018 20:34

a cura di Edoardo Caianiello

Ancora un finale di cuore e di carattere. Ancora una vittoria. Così la squadra di Bucchi sbanca Capo D’Orlando e si conferma in testa alla classifica legittimando uno spessore che si fa sempre più consistente, partita dopo partita, vittoria dopo vittoria.

Difficile dare un premio di migliore in campo: le prove di Alibegovic, Chessa e Moore valgono battiti del cuore e punti fondamentali nell’economia di un incontro equilibrato e mai scontato.

Sono 19 alla fine per Amar (con 5/5 da due e 3/3 da tre) e per Massimo Chessa, sul cui inizio di stagione non ci sono parole, nonostante un ruolo diverso accettato senza mai una faccia sbagliata ma soprattutto sempre con l’atteggiamento giusto, da vero capitano.

Moore, dopo tre quarti di preoccupante silenzio, sale in cattedra e segna i canestri importanti, dal campo e dalla lunetta. Segnale importante questo che potrà dare fiducia ad un giocatore, non al meglio (complice un infortunio) in questo inizio di campionato.

Una prova di squadra complessiva e matura, con le prove di Baldasso e Landi a conferma ulteriore di ciò. E se vincere aiuta a farlo ancora di più, questa è la strada giusta da percorrere.

La partita. Equilibrio sin dai primi palloni con le squadre che si rincorrono canestro dopo canestro e che provano costantemente a lavorare con attenzione sugli errori degli avversari. Brandon Triche è un’arma letale ed incontenibile a tratti (sono 28 per lui alla fine) ma per Roma c’è capitan Chessa a rispondere a suon di triple alla carica dei padroni di casa.

Dopo un primo tempo che si chiude 44-42 per la Virtus è Capo D’Orlando a premere il piede sull’acceleratore tentando la fuga. Roma trema ma Alibegovic fa la voce grossa con l’aiuto di Landi e Baldasso. Non si rompe l’equilibrio sino ai minuti finali del quarto e decisivo periodo: arriva Moore e si carica la squadra sulle spalle, segna ed in lunetta non trema e bravi sono gli ospiti a serrare le fila in difesa dinanzi ai tentativi di Triche e Parks. Termina 95-89.

 

ORLANDINA BASKET – VIRTUS ROMA 89-95

Orlandina: Bruttini 16, Lucarelli 13, Lagana 3, Parks 15, Triche 28, Murabito, Donda 2, Bellan 6, Galipa, Neri, Mei 6. All: Sodini

Virtus Roma: Chessa 19, Sandri 3, Moore 18, Baldasso 10, Sims 11, Landi 13, Lucarelli, Santinageli, Alibegovic 19, Spizzichino. All: Bucchi 

 
 
 
Girone Ovest, risultati e classifica dopo la 7^ giornata.
Roseto lotta ma cede nel finale a Montegranaro.