GIRONE EST

La Fortitudo doma Bergamo dopo un supplementare.

09.03.2018 07:26

a cura di Daniele Ronzoni

Nel posticipo della 23^ giornata del girone Est di Serie A2, Bologna espugna il PalaNorda non senza difficoltà: i ragazzi di coach Boniciolli hanno infatti bisogno di un overtime per portare a casa la vittoria che consente loro di mantenere le due lunghezze di vantaggio su Trieste; coach Sacco, dal canto suo, può invece dirsi soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori che, nonostante la sconfitta, hanno fatto faticare (e non poco) la capolista, obbligandola spesso a inseguire.

I primi tre punti del match portano la firma di Italiano, ma il parziale di 7-0 in favore di Hollis e compagni li conduce avanti 3-7. Bergamo spreca il mini vantaggio accumulato e quando Bologna mette a segno due contropiedi di fila pareggiando il punteggio (9-9), Sacco è costretto a chiamare minuto. Il time-out fa bene ai padroni di casa che al rientro in campo mettono a segno un parziale di 8-0 che porta ad una altro time-out, questa volta chiamato dalla panchina di Bologna. Ci pensa McCamey a sbloccare i suoi dopo un lungo digiuno con un 2/2 dalla lunetta (11-21): il primo quarto termina 14-24 per Bergamo, con Hollis già in doppia cifra (10 punti). Se il primo quarto ha messo in mostra la supremazia di Bergamo, il secondo è di indiscussa marca emiliana: i gialloneri buttano via tanti palloni in attacco e sotto il proprio canestro subiscono a ripetizione i punti di Cinciarini (8), Chillo (5) e Pini (7). Si va all’intervallo lungo sul punteggio di 38-35 per gli ospiti.

Al rientro dagli spogliatoi, Bologna parte col piglio giusto e mette a segno un parziale di 7-0, interrotto solo dal canestro di Fattori in penetrazione. Bergamo prende coraggio e si porta addirittura avanti (45-46), obbligando coach Boniciolli a chiamare time-out. Per via di un contatto fra Solano e Cinciarini, la Fossa dei Leoni s’infiamma e rivolge insulti nei confronti del play dominicano: l’atmosfera al PalaNorda diventa improvvisamente incandescente, col pubblico di casa che sostiene il proprio numero 4. Ed è proprio Solano a caricarsi sulle spalle la squadra: egli realizza 10 dei suoi 20 punti totali nel terzo quarto, permettendo alla BB14 di andare all’ultimo riposo col punteggio di 60-60; in casa Fortitudo da segnalare i 13 punti di Rosselli.. L’ultimo quarto si apre con un tecnico fischiato contro capitan Ferri che insulta l’arbitro. Entrambe le squadre producono tiri frenetici e compiono molti errori: nessuno riesce a prendere il largo, e Solano in isolamento fallisce l’opportunità di realizzare il buzzer beater decisivo per la vittoria. Il suo tiro rimbalza contro il ferro, e si va agli overtime col punteggio di 74-74.
Gli ultimi 5’ sembrano aprirsi bene Bergamo: il neo acquisto Laganà mette a referto 5 punte consecutivi, ma l’espulsione di Ferri per secondo fallo tecnico condiziona la partita (anche Sergio ha finito prima la partita per 5 falli). La Fortitudo prende coraggio e tira fuori il talento che ha: Rosselli (100% di realizzazione a cronometro fermo) raggiunge 22 punti, e capitan Mancinelli ci mette l’esperienza che serve con canestri importanti. La partita termina 91-89 per Bologna, e nel finale la Fossa ripropone i vergognosi cori nei confronti di Solano.

Per Bergamo, migliori in campo Solano (20 punti, 6/6 ai liberi e 3 assist), Hollis (21 punti e 8 rimbalzi) e Bozzetto (4 punti e 14 rimbalzi); per Bologna, invece, Cinciarini (16 punti) e Rosselli (22 punti, 12/12 a cronometro fermo e 6 rimbalzi). Da segnalare a inizio partita il minuto di silenzio in ricordo di Davide Astori, capitano della Fiorentina morto prematuramente all’età di 31 anni.

Nella prossima giornata, la 24 a di Serie A2 Old Wild West, Bergamo andrà a far visita alla XL Extralight Montegranaro; Bologna affronterà invece la seconda trasferta consecutiva e giocherà al Pala De Andrè contro l’OraSì Ravenna in un remake della semifinale di Coppa Italia.

GUARDA LA SALA STAMPA DI COACH BONICIOLLI

GUARDA LA SALA STAMPA DI COACH SACCO

Reggio Calabria, tutto nasce da una controversia con una ditta esterna.
Virtus Roma-Cagliari in chiaro sul canale YouTube di lnp. QUI IL LINK