GIRONE OVEST

Va alla Virtus il big match della 6^ giornata ad ovest. I capitolini restano in testa.

04.11.2018 20:31

a cura di Edoardo Caianiello

La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare. Roma batte Casale Monferrato nella sfida al vertice, vince 74-66 e convince. Non c’è Saccaggi (fuori per infortunio) e Nick Moore prova a giocare con grande sacrificio ma viene centellinato al massimo. Ma c’è Daniele Sandri, c’è Tommaso Baldasso, cnon solo con le giocate nel finale ma con una difesa eccellente, c’è Massimo Chessa, che da uomo squadra vero si carica la squadra sulle spalle nei momenti difficili e c’è il solito Henry Sims. C’è ancora un gran finale, di carattere e di grande applicazione mentale, che fa la differenza tra la vittoria e la sconfitta , argine nei confronti di una Casale Monferrato, davvero di alto livello. Ed è proprio il valore dell’avversario a rendere ancora più brillante questa vittoria che ora spinge le ali (dell’entusiasmo) e del volo che condurrà Roma verso la complicata trasferta di Capo D’Orlando.

La partita. Si chiude 18-13 per gli ospiti il primo quarto che vede Roma faticare ad entrare nel ritmo dell’incontro e che trova nel gioco da tre punti (più fallo) di Santiangeli l’unica cosa buona dei primi dieci minuti e purtroppo della sua partita.

Roma cambia ritmo ed è una “triplissima” di Chessa a siglare il primo vantaggio per i padroni di casa (26-25) nel secondo quarto. C’è grande equilibrio con Sims e Pinkins a segnare i canestri delle due squadre, con il “totem” della Virtus a piazzare schiacciata e doppia stoppata ma è il secondo a segnare il canestro che vale il vantaggio (36-37) che chiude il primo tempo.

Al rientro dagli spogliatoi è la Junior a mettere le marce alte e si porta con Cesana avanti di dieci lunghezze (40-50). Roma con pazienza torna a contatto e con Baldasso prima e Sims poi torna sotto di una sola lunghezza, 55-56.

Il quarto periodo è un crescendo di emozioni. Sandri schiaccia sulla linea di fondo, Sims segna il gancio sinistro, Baldasso appoggia al ferro il 61-57. Chessa segna da tre punti, Roma sembra averne di più ed è Sandri a chiuderla.

VIRTUS ROMA – JUNIOR CASALE MONFERRATO 74-66

Virtus Roma: Alibegovic, Spizzichino ne, Lucarelli ne, Chessa 12, Moore, Sandri 9, Baldasso 12, Landi 12, Sims 23, Matic, Santiangeli 6. All: Bucchi

Junior Casale Monferrato: Tinsley 7, Musso 20, Valentini 9, Cesana 3, Denegri, Battistini, Martinoni 11, PInkins 16, Cattapan. All: Ferrari.

Roseto a valanga su Jesi! Gli Sharks vincono 86-57.
Treviso fa suo il derby veneto, a Verona non bastano 30 ottimi minuti.