GIRONE OVEST

La NPC trionfa al PalaSojourner! Virtus Roma annullata nell'ultima frazione.

17.03.2019 17:42

a cura di Edoardo Caianiello

L’orgoglio di Rieti ed il suicidio di Roma, riassunto nel 25-3 che negli ultimi 11 minuti inonda e stende Roma che non ha né il carattere, né la forza di risalire e va inesorabilmente al tappeto, massacrata dall’entusiasmo e dall’energia degli avversari sabini, guidati da Jones e Casini. Nonostante Roma mantenga ancora il primo posto in classifica con due punti di vantaggio sui sabini e per via dello scontro diretto con Capo D’Orlando (nel caso di successo dei siciliani), non si può non far generare dopo il desolante spettacolo odierno, una severa e dura critica ed un’altrettanta severa e critica riflessione. Inspiegabile il blackout di Roma che non ha più trovato un solo motivo per riuscire a portare a casa una vittoria che era scontata e tale doveva rimanere, visto quanto succedeva in campo. Si salvano solo Sims ed Alibegovic, il resto ed i restanti tutti da dimenticare. Moore ancora una volta non c’è quando la squadra ha bisogno di lui. Discorso opposto per Rieti che ha trovato nel carattere di Bobby Jones e nell’esperienza di giocatori come Casini e Carenza le armi segrete, innescate da un impianto, come quello reatino, che sa essere davvero un uomo in più. E’festa in casa Rieti, in casa Virtus Roma solo pensieri e buio, cinque partite al termine della stagione.

LA PARTITA. Apre la partita un canestro di Sims a cui risponde immediatamente Tomasini (2-2), Rieti prova il mini allungo e va avanti 13-9 con i canestri di Jones e del solito Vildera. Roma ricuce lo strappo con Sims e con i liberi, il primo quarto termina 14-15. Nel secondo quarto si accende Alibegovic che guida lo sprint degli ospiti che si portano avanti di più di dieci lunghezze (22-31), Rieti fatica a trovare la via del canestro mentre la Virtus è brava con Moore sul finale di primo tempo a chiudere sopra di tredici lunghezze, è 30-44. Nel terzo quarto sembra non esserci storia, Roma è incontenibile e Rieti non sembra trovare una soluzione ai problemi offensivi e difensivi e la Virtus ne approfitta segnando a ripetizione: Landi segna il massimo vantaggio (30-59) ma da quel momento in poi si spegne letteralmente la luce in casa romana. Dalla fine del terzo quarto alla sirena finale c’è solo un dato: 25-3 per i padroni di casa. Roma non segna più e smette di giocare, Rieti è inferocita e sfrutta a suo favore un PalaSojourner infuocato. Non c’è storia, Casini e Jones trascinano i sabini a suon di canestri: vince Rieti lo scontro caldissimo del girone Ovest, termina 71-65.

NPC RIETI – VIRTUS ROMA 71-65
Npc Rieti: Casini 15, Jones 24, Jackson 8, Carenza 3, Vildera 10, Conti, Berrettoni ne, Tomasini 6, Toscano, Bonacini 5, Fincio ne.
Virtus Roma: Chessa, Saccaggi 3, Sandri 9, Santiangeli, Alibegivic 14, Sims 16, Baldasso 5, Landi 7, Moore 11. Lucarelli ne 

Girone Ovest, i risultati e la classifica dopo la 25^ giornata.
Ufficiale! La Mens Sana Siena è stata esclusa dal campionato.