GIRONE EST

A Treviso il big match della 10^ giornata. Fortitudo sempre a inseguire.

La Dé Longhi torna al successo, seconda sconfitta in fila per la Fortitudo.

03.12.2017 21:40

 

a cura di Francesco Cernetti

Al Palaverde va in scena l'ennesimo atto dell'infinita rivalità tra Treviso Basket e Fortitudo Bologna,match spostato alle 12 per "esigenze televisive". Entrambe le squadre,anche se per motivi diversi,arrivano a questa partita con voglia di rivalsa. I padroni di casa,complice in gran parte gli infortuni,sono stati protagonisti di un pessimo inizio di campionato(4 V e 5 S finora),la Fortitudo viene da una cocente sconfitta contro Ravenna,dovuta a un calo di concentrazione nell'ultimo e decisivo quarto della partita.

Sin dalla palla a due la TVB pare più grintosa,con Brown che apre la contesa con una bimane. Dopo pochi minuti il risultato è 16-6. Cinciarini ai liberi tiene attaccati gli ospiti ma una tripla di Imbrò e un canestro dal post basso di Antonutti firmano il 25-12 dei primi 10 minuti. Antonutti e Brown sono costretti ad andare in panchina per problemi di falli,Bruttini esce per infortunio e Pillastrini mette in campo Barbante e De Zardo. Gli ospiti provano a cambiare marcia nel secondo periodo e arrivano fino al –7,poi sale in cattedra Fantinelli che prima smazza un grande assist per Brown e poi in transizione segna subendo fallo,sbagliando però il libero aggiuntivo. Treviso continua a macinare gioco ma conclude poco,sbagliando troppo dalla lunetta,la Fortitudo rimane in partita sul –14,mai un vantaggio rassicurante contro avversari di questo livello. Alla pausa lunga le squadre vanno infatti negli spogliatoi sul 43-29.

Nel 3° quarto i bolognesi provano a rientrare definitivamente in partita,spinti da un 5-0 in 40" firmato da Amici. I biancocelesti resistono temporaneamente grazie a una tripla di Antonutti e una di Musso. Negri con una schiacciata pare porre fine alle speranze degli ospiti,ma il carattere degli uomini di coach Boniciolli permette alla Fortitudo di arrivare a ridosso di Treviso. Una bomba di Amici costringe il Pilla a fermare il gioco,ma l'inerzia pare essere cambiata. Fantinelli risveglia il Palaverde con un gioco da tre punti in coast to coast,ma Mancinelli prende le redini della partita in mano e dopo 30 minuti il tabellone dice 64-59 TVB. Treviso rientra in campo con la giusta mentalità e mette a segno i primi due canestri del periodo,Mancinelli e Amici non mollano e la Fortitudo rimane sotto la doppia cifra di svantaggio. Fantinelli appoggia il +10 a 5' dalla fine,Musso la mette dalla lunga e i primi errori dalla lunetta degli ospiti li fanno sprofondare sul –14 quando mancano poco più di 2 minuti chiudendo la partita. La F non reagisce più e Treviso controlla la fine del match.

Una prova parzialmente convincente da parte dei padroni di casa,messa in discussione solo a causa del 16/25 ai liberi. La Fortitudo si dimostra una grande squadra,mai doma ma forse la voglia di provare a svoltare la stagione dei biancocelesti era superiore alle motivazioni degli uomini di Boniciolli. Coach Pillastrini spera che questo possa davvero essere un nuovo inizio per una TVB che ha raccolto solo 10 punti nelle prime 10 partite in stagione,per gli ospiti è la seconda sconfitta consecutiva che però non intacca troppo la situazione in classifica vista la sconfitta di Montegranaro. Appuntamento al 17/12 per Treviso-Ravenna.

ASCOLTA LE DICHIARAZIONI DI COACH BONICIOLLI AL TERMINE DEL MATCH.

DE’ LONGHI TREVISO – CONSULTINVEST BOLOGNA 84-74 (25-12, 43-29, 64-59; 84-74)

DE’ LONGHI TREVISO: Brown 19, Antonutti 19, Bruttini 4, Negri 4, Musso 8, Sabatini 5, Imbrò 9, Fantinelli 9, Barbante 1, De Zardo 6. Ne: Poser, Nikolic. All: Pillastrini.


FORTITUDO CONSULTINVEST: Cinciarini 6, Mancinelli 14, Legion 11, Fultz, Amici 15, Gandini, Italiano 2, Pini 8, McCamey 18, Bryan. Ne: Montanari, P. Boniciolli. All: M. Boniciolli.

@cern95

 

 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

https://www.youtube.com/watch?v=7EQHxrHmnXA

CLICCA QUI

Girone Ovest, la classifica dopo la 10^ giornata.
Roseto, gli Sharks tornano ad azzannare e battono Jesi.