Il Punto sulla 15^ giornata di Serie A2 Italia.

Stefano Blois mette il punto sul turno di campionato.

10.01.2018 07:41

 

a cura di Stefano Blois

Si è concluso nello scorso weekend il girone d’andata in Serie A2, con la quindicesima di campionato: analizziamo insieme cos’è successo!

IN COPERTINA: LE MAGNIFICHE OTTO

L’attenzione era ovviamente focalizzata sulle otto qualificate alle Final Eight di Coppa Italia, in programma a Jesi dal 2 al 4 marzo. Non ha deluso le aspettative lo spareggio tra Fortitudo Bologna e Mantova, che premia l’Aquila al fotofinish e dopo una gara che aveva visto a lungo avanti gli Stings dell’applauditissimo ex Davide Lamma. Già sicura del posto, Trieste imponendosi su Montegranaro ha regalato il via libera anche a Ravenna: formidabile la rimonta dell’OraSì (sette vinte nelle ultime otto) dopo un avvio complicato, e un pizzico di rammarico per una Poderosa grande protagonista della prima parte di stagione e beffata dalla classifica avulsa. Corbett e compagni pagano infatti le sconfitte con l’Orasì stessa e Udine, ultima qualificata proveniente da Est nonostante il KO incassato a Imola.

Ad Ovest, anche l’altra capolista Casale fungeva da arbitro-qualificazione: il largo successo su Scafati estromette i campani dalla corsa e grazia Trapani, che pur scivolando in casa contro Cagliari si qualifica assieme alle altre piemontesi Biella e Tortona. Nel complesso verdetti che rispecchiano quanto visto nella prima metà di campionato: ad Ovest, oltre alla Givova qualche rimpianto può averlo Legnano (quattro sconfitte di un solo possesso), sull’altra sponda tardivo è stato invece il rientro di Verona. Ripensando alle premesse estive fanno sicuramente rumore le assenze di Treviso ed Eurobasket Roma, assodate però da settimane visto lo zoppicante cammino di entrambe: i 77 punti di scarto totalizzati nelle rispettive vittorie esterne di domenica scorsa si spera saranno di buon auspicio per un ritorno completamente diverso.

FOCUS: VERONA, LEE ROBERTS, SOROKAS

Non sarà bastato per approdare in Coppa Italia, ma l’imperioso finale dell’andata (cinque vittorie di fila) candida la Tezenis Verona ad un ruolo da protagonista anche dopo il giro di boa. I gialloblù di Dalmonte estendono il proprio magic-moment a Roseto, con un pazzesco buzzer-beater di Phil Greene. Sesta di fila oltre quota 20 punti per l’ex Tortona, il cui apporto non si limita però alla sola fase realizzativa: c’è molto nel suo, per esempio, nel 6/17 al tiro di Carlino.

Ad Ovest, turno molto importante negli equilibri-salvezza: è salito infatti a 6 punti il disavanzo tra Napoli e le penultime, tutte vittoriose. Tra queste la Virtus Roma, che si impone nel derby contro Latina grazie a un incontenibile Lee Roberts: 31 a bersaglio con canestro della vittoria, la terza di fila in casa ad evidenziare i piccoli ma importanti passi della cura-Bechi. Obiettivi diversi, ma stesso impatto da trascinatore per Paulius Sorokas: anche per merito della sua prova-monster da 34 punti e 11 rimbalzi, la vittoria ai danni di Siena che sigilla le Final Eight per Tortona è tutto sommato comoda.

ITALIANS DO IT BETTER

Ancora una volta la nostra cabina di regia tutta tricolore è presidiata da Jacopo Giachetti, importante protagonista nel successo-qualificazione di Ravenna su Jesi. 19 punti per il regista toscano, glaciale in lunetta (6/6) nell’ultimo minuto; ed alle sue spalle ottimo anche l’impatto di Donato Vitale, che in 14’ eguaglia con 11 punti l’intero fatturato messo assieme nelle prime 14 partite.

Importante e persino clamoroso il raid di Cagliari a Trapani, se si pensa che il primo quarto si era concluso sul 36-17 per la Lighthouse. Ad ispirare la rimonta ospite è anche un caldissimo Roberto Rullo, autore di 21 punti con cinque triple a segno, che anche quest’anno si sta confermando uno degli esterni italiani maggiormente produttivi nell’intera categoria.

Non chiamatelo più specialista difensivo: Davide Bonacini è anche capace di exploit come quello di domenica, in cui ha messo insieme 18 punti (compresa la tripla del vantaggio nell’ultimo minuto), in uscita dalla panchina per consentire alla sua Forlì di piegare Bergamo nel fortino dell’Unieuro Arena. Provengono da lì tutti i 12 punti in classifica dei romagnoli, e ora diventano 6 quelli di vantaggio sulla zona-playout.

Dopo ventotto minuti di assoluto equilibrio, è grazie a un assolo targato Rei Pullazi che si apre il mega-parziale con cui Legnano domina il finale di gara sul campo di Rieti: 12 punti di fila a cavallo degli ultimi due periodi, 15 totali in una gara che erge a protagonisti anche altri italiani in casa Knights, su tutti l’ex di giornata Zanelli e Tomasini.

Detto del grande contributo di Greene, un ruolo fondamentale nel successo di Verona a Roseto l’ha avuto anche l’ultimo arrivato Mitchell Poletti: 24 punti con 10/14 da 2 per il lungo fresco di trasferimento dall’Eurobasket, che non ci ha messo evidentemente molto ad integrarsi nella nuova realtà.

Sesto uomo di giornata un Andrea Pecchia fondamentale nel successo su Biella che regala ossigeno puro ad una Treviglio in pieno restyling dell'organico (fuori Douvier, dentro Tony Easley). Doppia doppia da 18+10 per l’esterno classe ’97, in netto progresso alla seconda stagione sotto la guida di coach Vertemati.

DIETRO LA LAVAGNA: AGRIGENTO

Doverosa premessa: il settimo posto in classifica con 16 punti a metà esatta della regular season è un bilancio positivo, considerate le aspettative iniziali. Le ultime due sconfitte però (70 punti di scarto complessivi!) sono state troppo brutte per essere vere, in particolare quella di domenica: gli appena 40 realizzati in casa contro l’Eurobasket Roma riscrivono parecchi record negativi, oltre a evidenziare un chiaro momento di flessione per la Moncada di coach Ciani. Sicuramente condizionata da molti problemi fisici che hanno influito sulla settimana di allenamenti, oltre alla pesante assenza di Evangelisti; il divario e l’arrendevolezza mostrata (16-106 nella valutazione, -15 di squadra escluso Cannon) vanno però oltre. Con un Zilli in più nel motore, la speranza è che si sia trattato di un semplice (doppio) incidente di percorso.

@BloisStefano

 

GIOVEDÌ ALLE 19:00 SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE

ISCRIVITI QUI

Le pagelle dopo il girone di andata (Est e Ovest).
Isaiah Swann è il secondo USA di Treviso.