Tortona si aggiudica la finalina di Supercoppa.

Treviso acciaccata e deludente.

29.09.2018 19:15

a cura di Alessio Scandola

Prima della sfida decisiva per l’assegnazione della Supercoppa LNP, la De’ Longhi Treviso e la Bertram Tortona si affrontano per la finalina, in quello che è l’ultimo appuntamento prima dell’inizio della stagione.

Parte subito forte Alviti con 5 punti, Treviso però soffre sotto canestro e concede diverse seconde opportunità ai leoni, che vengono sfruttate da Knowles. È farraginoso l’attacco dei veneti, con qualche forzatura di troppo, Tortona ne approfitta per recuperare ma non per scappare per le scarse percentuali al tiro. Si innervosisce la partita con un fallo un po’ troppo fisico di Tessitori su Tuoyo, che si prende la rivincita inchiodando in testa a Lombardi per il 19-16 piemontese di fine primo quarto.

Secondo quarto con subito un tecnico a Menetti, Tessitori alza la fisicità sotto canestro con Garri che non è in grado di limitarlo. La zona 3-2 di Treviso prova a mettere ulteriormente in difficoltà la Bertram, che però non ci sta e va a +10 con la tripla di Alibegovic, mentre Tuoyo è il primo in doppia cifra. Il rientro in campo di capitan Antonutti serve a suonare la carica, Pansa chiama i suoi a raccolta per parlare e rallentare la rimonta veneta. Sull’ennesimo errore di uno spento Burnett si conclude il quarto sul 38-29 bianconero.

Rientra in campo moscia Treviso, che si becca un 4-0 che spaventa Menetti, pronto a strigliare i suoi. È Tessitori il primo a provarci, l’under Epifani lo segue e Tortona vede ridursi il suo vantaggio a 4 punti. Si tratta però di un breve fuoco di paglia, con la De’ Longhi che torna sotto di 14 in un amen con le fiammate di Blizzard e Alibegovic e perde Chillo per falli; la tripla di Wayns ridà speranza con il 56-46 Bertram.

È sempre più in controllo Tortona, che sfrutta la scarsa concentrazione dei biancoblù e vola addirittura a + 18; Treviso è sempre più estromessa dalla contesa, anche se Lombardi ricuce a -12. Tuoyo esce per infortunio dopo una contusione sotto canestro e il ritorno con la schiacciata di Alviti a -9 costringe Pansa a riassettare i suoi. Niente di grave per il numero 4, che ritorna pronto a guidare i suoi contro il forcing dei veneti che si rivela inutile. Vince Tortona, medaglia di bronzo, in attesa della gara decisiva!

Troppo fallosa Treviso, con ben 10 falli in più rispetto ai rivali, e troppo deconcentrata per una sfida che non contava ai fini dell’albo d’oro ma che comunque ad una settimana dalla prima sfida non regala indicazioni confortevoli ad Menetti che ha avuto troppo poco dai suoi due americani – in particolare da un Burnett con percentuali bassissime, mentre Wayns è stato tenuto più in disparte e fatto riposare. Altro campanello d’allarme è sotto canestro, dove Tessitori comunque fa il bello ed il cattivo tempo ma è troppo solo, soprattutto in caso di necessità.

Tortona invece combatte con grinta, dimostra che la scoppola di ieri è stata subito assorbita e che il buon Tuoyo, pistolero del match, sarà sicuramente uno dei maggiori protagonisti del campionato. Ottimo l’apporto anche di Alibegovic, deciso e ricco di personalità nei momenti che contavano. Il controllo che hanno avuto i bianconeri nonostante i tentativi di rimonta di Treviso è sintomo di una sicurezza nei propri mezzi che conferma il buon lavoro di coach Pansa e proietta Tortona ancora ai vertici del girone Ovest.

De’ Longhi Treviso – Bertram Tortona 61-72 (16-19, 29-38, 46-56)

Treviso: Tessitori 12, Burnett 6, Sarto 2, Alviti 12, Wayns 5, Epifani 4, Antonutti 4, Barbante, Imbrò NE, Chillo 4, Uglietti ne, Lombardi 12. All. Menetti.

Tortona: Knowles 4, Tuoyo 17, Alibegovic 15, Cremaschi ne, Ganeto 11, Blizzard 8, Buffo ne, Ugolini ne, Garri 8, Lusvarghi ne, Gergati 7, Spizzichini 2. All. Pansa.

Alla Fortitudo si apre l'era Martino.
Super Pinkins regala il primo successo alla Junior.