GIRONE OVEST

Legnano supera Agrigento in una intensa partita punto a punto.

31.03.2018 19:32

a cura di Antonio Mangiola

Vanno agli Knights i due importanti punti che il PalaBorsani metteva in palio nell'anticipo delle ore 18:00 ad ovest con Agrigento che deve accontentarsi degli applausi per una prova da squadra vera trovandosi però a scartare un uovo di Pasqua senza nessuna sorpresa al suo interno. Sia Legnano che la Fortitudo di Trinacria, devono fare la conta degli abili ed arruolati prima della palla a due: tra i padroni di casa out Martini e Maiocco, tra gli ospiti Ruben Zugno è al limite del presentabile e Guariglia passa quaranta minuti in panca a guardare i suoi compagni combattere fino all'ultimo secondo di una sfida in cui l'equilibrio l'ha fatta da padrone assoluto. Un suggestivo spettacolo di luci da oltreoceano da il via ad una sfida che non ha assolutamente tradito le aspettative.

I siciliani hanno fatto da battistrada per larghi tratti del match toccando un massimo di +8 (24-32) ad inizio della seconda frazione grazie ad una buona intensità difensiva ed al solito Marco Evangelisti che chiuderà con 20 punti (4/4 da 2, 3/5 da 3, 3/3 a cronometro fermo) ben supportato da Ambrosin (15), Williams (15) e Zilli (10), con quest'ultimo che è tornato a dare il suo contributo nel pitturato dal secondo quarto in poi dopo essere uscito dal campo per un taglio all'orecchio provocato da uno scontro di gioco con Tomasini quando il cronometro aveva scartato meno di sessanta secondi di gioco. 

I padroni di casa, privi dell'energia e dei punti di Martini e privi dell'intensità difensiva e dell'esperienza di capitan Maiocco, sono stati bravi e tenaci a rimanere sempre sul pezzo trovando la forza di allungare sul +4 (50-46) al rientro dall'intervallo lungo ed a sopportare l'ennesimo tentativo di fuga in avanti della squadra di coach Ciani che, con Ambrosin ed Evangelisti sugli scudi, aveva risposto con un 13-5 al buon inizio di terza frazione degli Knights. Oltre ai "soliti noti" William Mosley (15 punti, 14 rimbalzi, 32 di valutazione) infallibile dal campo, e Nik Raivio (26 punti, 10 rimbalzi) sempre chirurgico nei momenti che contano, coach Ferrari ha potuto far conto dei punti importantissimi di Zanelli (17) e Pullazi (11), fondamentali in un match in cui coach Ferrari ha ruotato cinque uomini tra i 33 ed i 38 minuti.

A fare festa sono dunque i padroni di casa di Legnano ma entrambe le squadre hanno dimostrato di esserci in questo sprint finale di regular season dove Knights e Giganti daranno tutto per i rispettivi obiettivi.

@MangiolaAntonio

Girone Est, la classifica dopo la 27^ giornata.
Udine, il presidente Pedone: "Sono molto dispiaciuto e preoccupato."