GIRONE EST

Verso Bergamo-Orzinuovi: un derby più che mai infuocato.

23.03.2018 20:11

a cura di Daniele Ronzoni

Nella 26^ giornata di Serie A2 Old Wild West, Bergamo affronta la seconda partita interna consecutiva: dopo Imola tocca ad Orzinuovi andare a far visita al PalaNorda, in un derby infiammato non solo per la storica rivalità fra bergamaschi e bresciani ma anche per le posizioni che entrambe le squadre occupano in classifica. Sia la BB14 che l’Agribertocchi lottano infatti nelle zone basse della classifica: Smith e compagni, dopo il recente successo ottenuto da Roseto ai danni di Jesi, si trovano da soli ad occupare la posizione di fanalino di coda del campionato; Bergamo invece, grazie alla vittorie contro Montegranaro e Imola, è salita al terz’ultimo posto con 12 punti (6V 19P). 4 punti in più rispetto ai ragazzi di coach Crotti. Entrambe le squadre hanno però bisogno di punti da aggiungere al proprio bottino: Bergamo per provare ad ipotecare i play-out, cercando magari di vincere con un divario superiore ai 18 punti per portare a proprio favore l’eventuale situazione di parità a fine stagione; Orzinuovi, invece, per dare una scossa al proprio finale di stagione, continuando a coltivare la speranza di potersi giocare i play-out (se Bergamo e Roseto dovessero vincere, la situazione sarebbe molto complicata) e cercando di interrompere la striscia di otto sconfitte consecutive (l’ultima vittoria risale al 21 gennaio contro Ravenna per 79-64). Sono ben due gli ex della partita, entrambi passati dal roster bergamasco a quello bresciano: il primo è Mario Ghersetti, che tornerà al PalaNorda da avversario dopo che nel triennio 2015-2016-2017 aveva vestito la casacca giallonera; il secondo è Andrea Scanzi, che aveva militato nelle fila della BB14 nella stagione 2015-2016. Orzinuovi dovrà prestare attenzione al duo Laganà-Hollis: gli ultimi acquisti gialloneri viaggiano con una media punti rispettivamente di 18.6 e 16 a partita. Dall’altro lato del parquet, però, occhi puntati su Adam Smith, 21.8 punti di media ed una costante spina nel fianco delle difese avversarie.

All’andata – 11a giornata di campionato – il derby fu finto da Orzinuovi per 100-83 al termine di una partita che vide i ragazzi dell’ex allenatore Cesare Ciocca sempre costretti a rincorrere l’avversario: i miglior in campo per l’Agribertocchi furono Raffa (20 punti, 7 assist e 4 rimbalzi) e Ghersetti (20 punti); per la Bergamo Basket, invece, furono Solano (16 punti e 6 assist) e Zohore (13 punti e 7 rimbalzi). Da segnalare, inoltre, un importante appuntamento nel pre-match: il Comune di Bergamo ha infatti deciso di omaggiare la bergamasca Sofia Goggia consegnandole un’onorificenza per l’annata strepitosa coronata dal tiolo olimpico. Palla a due sabato 24 marzo alle 20.45 al PalaNorda.

PAROLA AI PROTAGONISTI
Gian Marco Petito (assistente allenatore della Bergamo Basket 2014): «La squadra arriva a questo appuntamento molto carica, dopo tre partite giocate bene. Siamo stati intraprendenti, abbiamo messo in campo quel qualcosa in più che ci permette di essere competitivi sempre, nonostante le difficoltà. È uno scontro diretto in tutto e per tutto, contro una squadra che ha talento diffuso in attacco, come Raffa, Smith e Ghersetti; una formazione molto temibile, da parte nostra sarà importante far valere il fattore campo e mettere sul parquet quella difesa vista nelle ultime tre gare».

Alessandro Crotti (allenatore dell’Agribertocchi Orzinuovi): «Affrontiamo una squadra in forma che viene da due successi consecutivi. Sarà una partita dove l’aspetto emotivo dominerà: è una gara da dentro-fuori, loro rischiano di essere ‘risucchiati’ nella bagarre playout mentre noi rischiamo di uscirci. Ci sarà parecchia tensione in campo, per cui sarà importante reggere l’impatto nervoso sulla gara».

DOMENICA ORE 10:00 IN DIETTA SU YOUTUBE

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE - CLICCA QUI

Mens Sana-Viola: la preview, le statistiche e le quote dei bookmakers.
Secondo KO per Tortona, Biella fa suo lo "spareggio" per il quarto posto.