Poco spettacolo in G3. Vince Ferrara, male Scafati. Si va al quarto atto.

04.05.2018 22:45

a cura di Simone Bellantone

Quella di oggi in terra estense è stata una gara 3 lontana parente da quelle viste al PalaMangano di Scafati, dove lì agonismo, canestri e spettacolo non erano mancati. Al contrario della sfida odierna, dove più che una partita di playoff oggi la gara del PalaFerrara sembrava uno scrimmage di pre campionato. Ciò che conta però per la Bondi è essere ancora viva in questa post season e che domenica si giocherà gara 4, sempre davanti ai propri tifosi! Totalmente da rivedere la Givova Scafati che, per la prima volta in stagione, dove viaggiava con una media molto vicina agli 80 punti a partita, scende addirittura sotto quota 45 punti! 3/25 (12%) da 3 punti e 5/12 (41,5%) ai tiri liberi sono due importanti dati su cui dovrà riflettere coach Perdichizzi in vista di gara 4.  Mvp della gara è Mike Hall, con 5/10 da 2, 3/5 da 3, 18 rimbalzi e ben 39 di valutazione!

AVANTI FERRARA!
Soliti cinque nello starting five ferrarese di coach Bonacina, prova a mischiare le carte invece lo sceriffo Perdichizzi, che si gioca la carta Romeo. Difese che prevalgono sugli attacchi in avvio e il punteggio è fermo sul 4-4 dopo i primi quattro minuti. Prova ad accendersi allora Erik Rush per i padroni di casa. L'ala piccola svedese degli estensi mette 6 punti in fila e fa volare Ferrara sul 12-4. La paura continua però a regnare sovrana sul parquet estense, vista l'alta posta in palio, e i punti segnati dalle due squadre  sono complessivamente 20, 14 per i padroni di casa e solo 6 per Scafati. 

CONTINUANO GLI SBADIGLI. SECONDO QUARTO POVERO DI EMOZIONI COME AL PRIMO.
Secondo quarto che inizia sulla stessa lunghezza d'onda del primo, con i primi due minuti che se ne vanno senza nessun canestro segnato. È Lawrence allora che con una penetrazione mette due punti e prova a scuotere i gialloblù. Ferrara rimane bloccata in attacco, con Scafati che allora riducie ancora il gap portandosi sul -4. Passa un altro minuto ed è -1 Givova grazie alla tripla di SantiAngeli, con una Ferrara ancora ferma a zero dopo cinque minuti del secondo quarto. I minuti diventano otto e il Kleb Basket non vuol passare alla storia come unica squadra a non aver mai segnato nemmeno un punto in un intero quarto. Ed ecco allora che si alzano da tre punti Panni prima e Rush poi (suoi 11 dei 24 punti segnati dagli estensi, primo e al momento unico giocatore ad andare in doppia cifra). I biancazzurri segneranno in questi due minuti e mezzo quasi quanto avevano fatto per tutto il resto della partita (10 punti negli ultimi 2 minuti del quarto, 14 nei 18 minuti precendeti). Percentuali al tiro incredibilmente basse  all'intervallo lungo soprattutto da oltre l'arco, dove la Bondi tira 2/11 da 3 punti, riesce a fare ancor peggio Scafati con 1/11 al tiro pesante. Male, a tratti malissimo. 

SALE IN CATTEDRA MIKE HALL!
Terzo quarto che si apre con una tripla di capitan Cortese per Ferrara, mentre Scafati continua a segnare con la poco decorosa media di 0,7 punti a minuto (17 in 23 minuti). Rush è l'unico a salvarsi tra i dieci in campo, scrive 13 e fa scappare sul +12 la Bondi! Scafati muove il suo punteggio soltanto dalla lunetta, con tre tiri liberi andati a segno su quattro firmati dalla coppia Usa Lawrence-Sherrod. Quello dell'ex lungo di Roseto è soltanto il primo punto di giornata e questo la dice lunga sul tipo di partita al quale stiamo assistendo. Dall'altra parte del campo etra in partita Mike Hall, che va a far compagnia al collega Rush, raggiungendolo in doppia cifra. Scafati scivola cosi sul -17, per poi riprendesi nel finale di quarto con un parziale di 0-9 con il quale torna sotto la doppia cifra di svantaggio e raggiunge per la prima volta in un quarto la doppia cifra di punti segnati (13).

SCAFATI NON PERVENUTA. CI SARÀ BISOGNO DI GARA 4! 
Ultima frazione che si apre  così come si era aperto la terza. Pronti, via e subito canestro di Riccardo Cortese. Dall'altra parte del campo però Lawrence non ne vuol sapere di mollare e riporta la Givova a -8. Problema falli in casa Bondi, con il top scorer di giornata Erik Rush costretto a tornare in panchina poichè gravato di quattro infrazioni. Poco più tardi lo raggiungerà per lo stesso motivo capitan Cortese con Scafati che capisce allora che questo è il momento di aprofittarne e, con Ammannato, segna il canestro del -6. La giornata no al tiro pesante continua però per i gialloblù, che non riescono a mettere la zampata decisiva per rientrare definitivamente. Non se la passa meglio Ferrara che dall'altra parte continua a litigare dalla linea della carità (2/9 e 22% al 35' ai tiri liberi per gli estensi). Mike Hall prende per mano i suoi e con un mini break personale di otto punti fa tornare la Bondi sul +13. Sherrod segna e subisce fallo per il nuovo -10, ma è troppo tardi per la Givova, che rinvia, per il momento, la qualificazione. Ci sarà bisgogno di giocare almeno gara 4 domenica sempre al PalaHilton di Ferrara. Trionfo estense per 60-44!

Bondi Ferrara-Givova Scafati 60-44 (14-6) (10-11) (17-16) (19-11)

Bondi Ferrara: *Moreno 0, Cortese 11, Rush 16, Hall 23, Fantoni 5,* Panni 3, Molinaro 0, Donadoni 4, Carella 0, Trombini ne, Dioli ne. All. Bonacina

Givova Scafati: *Lawrence 14, Romeo 2, Santiangeli 9, Ammannato 6, *Sherrod 5, Spizzichini G. 3, Spizzichini S. 2, Pipitone 0, Trapani 2, Crow 3. All. Perdichizzi

Risultati playoff 2018.
La Poderosa comanda, soffre, vince e torna in vantaggio nella serie.