GIRONE EST

Bergamo, presentato il nuovo coach Giancarlo Sacco.

Il neo allenatore della BB14 "Nessuna rivoluzione, dobbiamo tenere alta l’attenzione".

08.03.2018 08:26

a cura di Daniele Ronzoni

Non sarà Vicenzutto a condurre la Bergamo Basket fino al termine della stagione: nella giornata di mercoledì 7 marzo è stato infatti presentato il nuovo Head Coach, Giancarlo Sacco, 61enne marchigiano con alle spalle esperienze sia in A2 che nella massima serie. Sacco prende su di sé una grossa responsabilità, considerando che Bergamo si trova ultima in classifica a quota 8 punti in compagnia di Roseto e Orzinuovi.

Le parole del presidente Massimo Lentsch hanno inaugurato la conferenza: "Abbiamo fatto le nostre scelte, discutibili o meno, ma ora siamo qui: non ci piace la posizione che occupiamo, a Giancarlo l’arduo compito di raggiungere l’obiettivo prefissato. Ho avuto l’impressione di avere a che fare con una persona pragmatica, che ha sin da subito evidenziato un aspetto che io reputo congruo: la nostra è una squadra che nella seconda metà della partita va in calo. Credo che Sacco abbia le caratteristiche per rivestire il ruolo di direttore d’orchestra del nostro progetto; un progetto che vuole dare a Bergamo la permanenza in A2, legittimando quel salto di categoria inizialmente fallito lo scorso anno ma poi raggiunto come tutti sappiamo."

"Ho accettato quest’incarico – spiega Giancarlo Saccoperché so di trovare una società compatta, senza problematiche interne: il presidente ha molta voglia di rimanere in A2, e sia lo staff che la dirigenza sono di prim’ordine. In questi giorni ho trovato uno spogliatoio molto unito e compatto: sono ragazzi che si trovano bene insieme e che si rendono conto della situazione difficile in cui si trovano, e per questo danno il loro massimo. Tutti si sono dimostrati di una collaborazione eccezionale: ho trovato persone che, nonostante fossero amareggiate per non poter più lavorare con quello che era diventato un loro amico (Cesare Ciocca, ndr), mi hanno subito aiutato a inserirmi nell’ambiente». Il nuovo coach giallonero ha poi aggiunto: «Chi mi ha preceduto ha fatto un buon lavoro, e non vedo alcuna necessità di mettere in atto delle rivoluzioni: dobbiamo migliorare, soprattutto dal punto divista psicologico e della cattiveria. La squadra è assemblata in una maniera atipica, ma nonostante ciò in attacco riesce a produrre molto, anche grazie al rendimento di alcuni giocatori nettamente sopra le loro medie abituali; dobbiamo però evitare di non dissipare tutto ciò che riusciamo a costruire, mantenendo alta l’attenzione per tutti i 40’. La squadra deve capire che non possiamo fare regali: non posiamo permetterci il lusso di guardare la maglia di quelli che affrontiamo."

A Bergamo, Sacco troverà una sua vecchia conoscenza: si tratta dell’attuale General Manager Ferencz Bartocci, con cui aveva già avuto modo di lavorare nel 1997 sulla panchina di Fabriano. Il GM giallonero ha dichiarato: "È bastata una telefonata per convincerlo. Ho piacevolmente ritrovato in lui la stessa persona che avevo conosciuto 21 anni fa: è la figura giusta, sia come allenatore che come persona, capace di dare la carica di cui l’ambiente ha bisogno. Domani (oggi n.d.r.) ci aspetta una partita difficilissima: ci sono tutti gli ingredienti affinché sia una bella serata, e lotteremo per fare uno sgambetto alla prima della classe."

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Il Biella Forum cambia nome, fino a fine stagione si chiamerà HYPE Forum.
Verso Bergamo-Fortitudo, testa-coda che nessuna delle due può sbagliare.