GIRONE EST

Ravenna ferma la marcia di Roseto. Sharks KO al PalaDeAndrè.

16.03.2019 23:50

a cura di Leonardo Mariano

L’anticipo della 25^ giornata di Serie A2 vede vittoriosa l’OraSì Ravenna sui Roseto Sharks con il risultato che al 40° indica 85-72 per i padroni di casa. Una vittoria importante per gli uomini di coach Mazzon, che ribaltano anche la differenza canestri dell’andata (+11 per Roseto).

Brava quindi l’OraSì ad imprimere subito il ritmo della gara, senza lasciarsi sopraffare dalla freschezza e dai muscoli dei propri avversari, cercando di dare spallate decisive per far crollare i giovani Sharks che fino alla sirena del primo tempo, però, hanno tenuto botta, ricucendo un devastante 16-0 di Ravenna. Ma la squadra dell’ex fromboliere rosetano Adam Smith non trema e continua la sua partita, grazie anche ad uno stratosferico Tommaso Marino, capace di far vedere i sorci verdi a tutta la difesa biancazzurra. Tutti i componenti ravennati portano il proprio mattone alla causa, giocando sempre concentrati, e Roseto non può far altro che andare ko. Vittoria dunque meritata per i romagnoli che, così, tornano a contatto con la zona playoff.

Roseto, invece, arresta la sua marcia di vittorie e con capitan Pierich in panchina per onor di firma, sparisce sotto i colpi di una Ravenna molto più determinata. Nessun dramma dato che gli Sharks sono virtualmente salvi (obiettivo principale della stagione) ed ancora in zona playoff (obiettivo secondario), ma i troppi passaggi a vuoto, durante la gara, hanno fatto la differenza, come testimoniano le 19 palle perse. Fatale specialmente il terzo quarto, ormai un vero e proprio macigno nella testa degli Sharks, che sprofondano anche a -19 nell’ultima frazione, prima di un colpo di reni nel finale che, però, non ha l’effetto positivo di mantenere lo scontro diretto a favore. Nelle fila di Roseto male Nikolic, il quale non riesce a dare continuità a prove discrete, e Person Jr., osservato speciale dalla difesa romagnola che lo blocca a quota 7 punti, privando i biancazzurri del suo più importante cecchino.

RAVENNA 85 ROSETO 72

Parziali: 20-17; 16-15 (36-32); 23-16 (59-48); 26-24 (85-72).

RAVENNA: Gandini 12, Marino 21, Smith 18, Montano 5, Hairston 13, Baldassi ne, Rubbini, Masciadri 6, Tartamella ne, Jurkatam 9, Cardillo 1, Montgiani ne. All.: Mazzon.

ROSETO: Person Jr. 7, Bayehe, Rodriguez 16, Ianelli, Penè, Giordano ne, Eboua 9, Sherrod 19, Akele 19, Pierich ne, Nikolic 2. All.: D’Arcangeli

Ravenna - Tiri da 2: 18/30. Tiri da 3: 10/23. Tiri liberi: 19/24. Rimbalzi: 28 (23+5).

Roseto - Tiri da 2: 22/45. Tiri da 3: 5/23. Tiri liberi: 13/22. Rimbalzi: 27 (17+10).

MVP: Tommaso Marino

Photo Credits: Daniele Capone

I provvedimenti disciplinari dopo la 24^ giornata.
La NPC trionfa al PalaSojourner! Virtus Roma annullata nell'ultima frazione.