Treviso è perfetta! Domina al PalaConad e passa ai quarti di finale.

07.05.2018 22:49

a cura di Antonio Mangiola

Treviso si riscopre bella, bellissima, riuscendo a fare tutto al meglio, come rischiesto dal proprio allenatore già al termine di gara 3. La Dé Longhi impatta alla grande con il secondo atto al PalaConad, disinnesca Brandon Jefferson e trova una serata strepitosa al tiro passando meritatamente ai quarti di finale playoff dove se la vedrà con la vincente della sfida in programma domani al PalaMangano tra Scafati e Ferrara arrivate a gara 5 dopo aver fatto del fattore campo una regolare costante della serie. Grande prova di squadra quella offerta dai giocatori di coach Pillastrini, in entrambi i lati del campo, e con una costanza che ha smorzato ogni timido tentativo della Lighthouse in una sfida che ha avuto un senso soltanto per poco più di venti minuti.

La TVB, come detto, parte subito fortissimo raggiungendo subito il +7 con un super Brown autore di otto punti in poco più di sette minuti di utilizzo. Viglianisi e Renzi provano ad invertire subito l'inerzia della gara ma la seconda tripla di serata di Negri e sei punti in fila di Antonutti regalano il nuovo massimo vantaggio agli ospiti sul +8. La prima frazione si chiude con una doppia tripla di Swann di cui l'ultimo, allo scadere del primo quarto, fissa il punteggio sul 20-32. Nella seconda frazione treviso tocca il +14 e sembra in pieno controllo prima che Musso provi a minare le certezze dei veneti venendo a contatto con Mollura, con il siciliano che ha la peggio dal punto di vista fisico ed il veneto dal punta di vista sportivo: anti sportivo più tecnico e doccia anticipata per l'ex Ferentino. Il PalaConad ritrova vigore ma la Dé Longhi non patisce più di tanto il contraccolpo emotivo tanto che Swann e Antonutti fanno volare la TVB sul +15 (35-50) mentre le due squadre rientrano negli spogliatoi sul 38-51. La partita, di fatto, si chiude qualche minuto dal rientro in campo dopo l'intervallo lungo con il 5-0 a favore degli ospiti che è solo il preludio ad un lungo dominio che trasforma la seconda parte della partita in un lunghissimo garbage time che si conclude con il 78-99 finale e gli applausi convinti dei tifosi trapanesi verso i propri giocatori, degna conclusione di una stagione agonistica.

Treviso si guadagna qualche giorno extra di riposo rispetto alla prossima avversaria, dimostra un'ottima capacità di reagire rispetto all'opaca prova di G3, nonostante l'assenza forzata di Fantinelli e quella sciagurata di Musso.

LIGHTHOUSE TRAPANI – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 78-99

LIGHTHOUSE TRAPANI: Jefferson 10 (1/3, 2/3), Viglianisi 8 (0/1, 2/2), Ganeto 14 (6/7, 0/2), Perry 6 (2/3, 0/2), Renzi 21 (6/11 da 2); Bossi 13 (1/3, 2/3), Testa 2 (0/1 da 2), Fontana, Guaiana 2 (1/1 da 2), Mollura 2 (1/4 da 2), Simic. All.: Parente

DE’ LONGHI TREVISO: Sabatini 13 (1/2, 3/4), Musso 3 (1/1 da 3), Negri 12 (4/4 da 3), Antonutti 11 (4/7, 1/2), Brown 19 (8/13 da 2); De Zardo 2 (1/1 da 2), Bruttini 2 (0/1 da 2), Swann 16 (2/4, 4/7), Rota 0 (0/1 da 3), Imbrò 7 (1/2, 1/3), Lombardi 14 (2/4, 2/3), Nikolic. All.: Pillastrini

@MangiolaAntonio

Risultati playoff 2018.
Udine ha la meglio dopo un supplementare: GSA ai quarti.