Treviso alza la coppa! Fortitudo Bologna battuta 84-75.

03.03.2019 21:15

photo credits Daniele Capone

Va a Treviso la Coppa Italia LNP 2019! La Dé Longhi ha superato la capolista Fortitudo Bologna in una gara sostanzialmente condotta dopo i primi sette minuti di schermaglie. La TVB può festeggiare il primo trofeo al termine di tre giorni in cui la squadra veneta ha dimostrato una grande solidità e messo in mostra un David Logan che può fare la differenza in questo finale di stagione al di là di come andrà a finire la regular season. La squadra di coach Martino (seconda finale di Coppa Italia persa in fila) è apparsa meno lucida del solito mostrando i segni dopo gli impegni consecutivi che hanno evidentemente minato la freschezza atletica e mentale di Mancinelli e compagni. 

LA PARTITA

Energia ai massimi livelli già dalla palla a due: Rosselli (cinque punti in tre minuti) guida il primo strappo a favore di Bologna (9-2), Treviso reagisce immediatamente con un 7-0 che riporta il match in equilibrio sul 9-9. Due giochi consecutivi da tre punti di Leunen riportano la Effe sopra di sei punti, Imbrò e Burnett da oltre l'arco rimettono a posto i conti per la TVB mentre Logan regala il +2 ai veneti (17-15) dopo sette minuti di gioco. Nel computo di break e contro break, quello decisivo nei primi dieci minuti lo mette a referto la Dé Longhi che chiude sul +5 (24-19) alla prima sirena.

Treviso è on fire e continua ad aumentae il proprio vantaggio. Cinque punti in fila di Chillo regalano il +10 alla TVB su una Effe troppo imprecisa in fase d'attacco e poco attenta dall'altra parte del campo. Hasbrouck interrompe con due triple l'emorragia offensiva dei felsinei riportando i suoi a due possessi il distacco dagli avversari (29-33) e costringe Menetti al time out. La forbice tra le due squadre si mantiene stabile tra i sei e i quattro punti, sempre a favore della Dé Longhi fino al nuovo strappo dei veneti che, sulla scia di un fallo tecnico fischiato a Rosselli, ritornano sul +10. Arriva un tecnico anche per Martino, Treviso mette le ali e vola sul +16 (51-35). Due tiri liberi di Hasbrouck fissano il punteggio sul 51-37 mentre le squadre rientrano negli spogliatoi.

Al rientro in campo dopo l'intervallo lungo, gli attacchi delle due squadre salgono di livello. Treviso mette tre canestri in fila nel pitturato, Bologna tre triple consecutive, un appoggio di Fantinelli ed un viaggio in lunetta da tre su tre di Hasbrouck (9 punti nei primi tre minuti del terzo quarto). Il dare/avere produce il 51-57 impresso sul tabellone del PalaSavelli a favore della Dé Longhi. Ci pensa David Logan a rimettere a posto le cose per i suoi, prima con una tripla e poi con un assist al bacio per Tessitori che finisce l'azione appeso ai ferri del palazzetto dello sport di Porto San Giorgio (62-51). La Fortitudo prova a chiude gli spazi aumentando l'intensità difensiva, Treviso fa più fatica a trovare soluzioni offensive ma costringe Pini a commettere il quarto fallo, come il suo compagno di squadra Rosselli. A dieci minuti dal termine la Dé Longhi è sempre avanti sul 66-59.

L'ultima frazione di gioco si apre con una tripla per parte (Imbrò e Hasbrouck), imitati da Carlos Delfino che mette il primo canestro da oltre l'arco e da Marco Venuto e la sua solita tripla ignorante. Treviso sporca un pelo le proprie percentuali offensive, permette alla Effe di tornare a -4 (68-72) e costrige Menetti a chiamare sospensione. Gli uomini di coach Martino provano a mettere in campo le ultime energie a disposizione al termine della tre giorni marchigiana, procedendo più di cuore che di testa. A due minuti e mezzo dal termine le due squadre non trovano più la via del canestro, ci pensa Logan a muovere il tabellone luminoso chiudendo un 3/3 a cronometro fermo per il +8 Treviso (78-70). Rosselli mette la tripla del -5, Lombardi commette fallo in attacco e, dall'altra parte del campo, Venuto subisce un fallo in azione da tiro da tre punti producendo due punti su tre a cronometro fermo (75-78). A trenta secondi dal termine, Tessitori inchioda la bimane del nuovo +5 TVB mentre, dall'altra parte del campo, Hasbrouck sporca le sue percentuali fallendo un tiro dalla media. Rosselli commette il quinto fallo che manda in lunetta il cecchino Logan per il +7. I ferri del PalaSavelli sputano la tripla di Leunen e per Logan è tempo di tornare in lunetta per regalare ai suoi il +9 (84-75) che da il via alla festa dei tifosi trevigiani a Porto San Giorgio.

Fortitudo Bologna 75 Treviso 84

Fortitudo Bologna: Delfino 3, Mancinelli 4, Rosselli 10, Venuto 5, Leunen 12, Hasbrouck 28, Pini 7, Fantinelli 6.

Treviso: Logan 19, Lombardi 9, Uglietti 2, Alviti 0, Severini 4, Imbrò 12, Tessitori 15, Burnett 16, Chillo 7.

 

 

Girone Ovest, i risultati e la classifica dopo la 23^ giornata
Ufficiale: Legnano-Siena non si gioca!