Italians Do It Better, il quintetto della 28^ giornata.

10.04.2018 08:44

a cura di Stefano Blois

Non ha perso tempo Federico Mussini, nel prendersi in mano una Trieste che blinda il primato a Est con la sofferta vittoria di Piacenza. Dopo l'esordio positivo contro Verona, l'ex reggiano é decisivo al PalaBanca: 17 punti ed i 7 decisivi (bomba più quattro liberi a segno) nell'ultimo minuto e mezzo. Niente male come presentazione, no?

L'inarrestabile Scafati piazza contro Tortona il suo sesto successo consecutivo, propiziato dalla clamorosa striscia di Nicholas Crow: cinque candelotti di fila nell'ultimo periodo, che mandano in visibilio il PalaMangano. Anche perché ora la Givova può attentare sul serio a un primo posto sembrato per mesi inattaccabile per Casale, che all'ultima di regular season scenderá proprio sul parquet gialloblù.

Anche ad Est c'è chi ha marciato fortissimo in questo girone di ritorno: una su tutte Treviso, che con il successo su Imola aggiorna ad 11-2 il proprio record dopo il giro di boa. Ancora una volta sugli scudi Michele Antonutti, che si conferma microonde in attacco (21 in 23', proiettati sui 40' la media stagionale è di oltre 22) e chirurgico dall'arco: 4/5 contro l'Andrea Costa, 45% complessivo. Avercene!

Soffre ma vince la Fortitudo nell'ostico PalaMaggetti di Roseto, con gli Squali domati da una gran prova di Stefano Mancinelli. 24 punti con 8/11 da 2 per l'ex capitano della Nazionale, il cui impatto sull'Aquila è paragonabile a quello di uno straniero. 8 vittorie su 8 con almeno 20 punti realizzati: più americano di così...

Ad Ovest due punti di importanza capitale per Siena, che superando Legnano allontana con decisione lo spettro-playout. Oltre ai due stranieri a salire in cattedra è un incontenibile Giovanni Vildera, che fa il vuoto sotto canestro (18 con 8/12 da 2 e 8 rimbalzi) e conferma i grandi progressi delle ultime settimane: per il 23enne lungo scuola Reyer Venezia era la quarta gara di fila in doppia cifra.

SESTO UOMO

Chi l'ha detto che Biella per vincere debba necessariamente affidarsi al proprio cannoniere Ferguson? Nel derby/big match ampiamente vinto contro Casale (in cui 'Jazz' chiude a 3/13 su azione) é Giorgio Sgobba a farne egregiamente le veci, con una prestazione-monstre da 24 punti e 6/8 dall'arco. E se coach Carrea avesse trovato la variabile impazzita dalla panchina per i playoff?

GUARDA IL VIDEO

Ufficiale! 34 punti di penalizzazione alla Viola Reggio Calabria.
Caso Viola, il comunicato della GIBA.