Una Bergamo strepitosa manda k.o. Montegranaro: serie sul 2-1 per i bergamaschi.

La tripla doppia di Roderick e i 20 a testa del duo Fattori-Benvenuti conducono la BB14 alla vittoria. Domenica potrebbe chiudersi il discorso qualificazione.

17.05.2019 23:42

a cura di Daniele Ronzoni

Bergamo vince e si porta sul 2-1: è questa la sentenza di gara-3 del PalaAgnelli, dove i ragazzi di coach Dell’Agnello vincono 86-77 contro Montegranaro portandosi avanti in una serie che potrebbe chiudersi domenica in caso di vittoria giallonera. Per i padroni di casa, oltre che la solita prova monstre di Roderick (18 punti, 15 rimbalzi, 10 assist e 8 falli subiti in 40’ di gioco), da segnalare i 20 a testa di Fattori (58% da tre) e Benvenuti; alla Poderosa non bastano i 25 punti di un Corbett lasciato spesso troppo solo.

Primo quarto spento: le squadre partono col freno a mano tirato e il gioco ne risente. I primi a mettere la testa avanti sono gli ospiti, che si guadagnano alcune lunghezze di vantaggio arrivando anche sul +7 (9-16). Roderick accorcia a cronometro fermo ma Simmons gli risponde con la stessa moneta, prima che Mastellari accresca il vantaggio dei suoi (11-20). Nel finale Montegranaro mantiene il controllo e chiude i primi 10’ avanti 14-21.

Nel secondo quarto, Bergamo torna in campo con un piglio differente e il risultato si vede, coi gialloneri che in breve si portano a -3. Montegranaro non ci sta e risponde con tre triple consecutive che spingono gli ospiti avanti 20-30 obbligando coach Dell’Agnello a fermare il gioco. Il time-out fa però bene ai padroni di casa che – trascinati da Fattori – inanellano un parziale di 11-0 (31-30). Nel finale Montegranaro riesce a tenere la testa avanti, andando negli spogliatoi sul 37-39.

Amoroso e Simmons portano l’Extralight avanti 37-43 in un avvio di terzo quarto a tinte gialloblu. Benvenuti prova a dar la scossa ai suoi, Treier gli risponde ma sempre il 25 giallonero – determinante in questa fase della partita – appoggia al tabellone il 51-51, prima che Sergio porti avanti la propria squadra. Il tecnico fischiato ad Amoroso consente a Roderick di realizzare il libero del +3 e la BB14 mantiene il vantaggio fino alla fine del quarto, che si chiude sul 57-54.

In avvio di ultima frazione, la Poderosa torna a farsi sotto impattando sul 61-61 grazie alla penetrazione di Corbett e portandosi addirittura avanti. È Casella ad interrompere il parziale di 0-7 ospite (64-62) e da qui ne nasce una bella partita: entrambe si rispondono colpo su colpo con interpreti che di volta in volta cambiano. L’equilibrio è però spezzato dalle tre triple consecutive messe a referto da Benvenuti e Fattori, che tagliano le gambe ad una Poderosa che si trova improvvisamente sotto 77-65. Simmons e Corbett provano a tener viva la propria squadra ma ormai l’inerzia è nelle mani di Bergamo, che non spreca il vantaggio e si porta a casa gara-3.

Bergamo Basket 86 – 77 XL Extralight Montegranaro (14-21, 23-18; 20-15, 29-23)
BERGAMO: Roderick (18p + 15r + 10a), Fattori (20), Sergio (8), Benvenuti (20), Zugno (10); Casella (3), Zucca (5), Bedini (2), Augeri (n.e.), Taylor (n.e.), Piccoli (n.e.), Marelli (n.e.).
MONTEGRANARO: Simmons (16), Palermo (4p + 7r), Negri (4), Corbett (25), Amoroso (12p + 6r); Treier (5); Testa (0), Mastellari (11), Angellotti (n.e.), Petrovic (n.e.).

I provvedimenti disciplinari dopo Gara 1.
Bergamo, il sogno continua: la Poderosa cade al PalaAgnelli. Gialloneri in semifinale.