GIRONE OVEST

Bergamo cade in casa: Capo d’Orlando vince 77-82 e sale al terzo posto.

I siciliani hanno la meglio sui gialloneri aggiudicandosi il doppio confronto.

11.02.2019 08:14

a cura di Daniele Ronzoni

Capo d’Orlando viola il PalaAgnelli: i ragazzi di coach Marco Sodini tornano in Sicilia con in tasca i due punti che valgono l’aggancio in classifica a Bergamo a quota 26. Oltre alla vittoria, Parks e compagni volgono in proprio favore anche lo scontro diretto, ribaltando l’89-90 dell’andata con un convincente 77-82 che potrà risultare determinante in chiave play-off.

Parte forte la BB14 che, grazie ai canestri di Taylor-Benvenuti-Roderick, si porta avanti 6-2. Gli ospiti non si fanno attendere e rispondono con un parziale di 0-9 che consente loro di portarsi in vantaggio (9-15), obbligando coach Dell’Agnello a chiamare minuto. Al rientro in campo, Capo d’Orlando prova più volte l’allungo ma i gialloneri sono bravi nel rimanere sempre a contatto. Un canestro di Roderick sulla sirena fissa il punteggio sul 25-30 per gli ospiti a fine primo quarto.

La seconda frazione si apre con una tripla di Parks, a cui risponde Zugno con la stessa moneta. Lucarelli porta l’Orlandina al massimo vantaggio (28-36), prima che Fattori realizzi da dietro l’arco. La partita entra in una fase combattuta ma è la BB14 a piazzare la zampata decisiva: capitan Sergio realizza da tre e porta i gialloneri sul -1 (42-43) mettendo pressione all’Orlandina. Sul finire di quarto la difesa di Bergamo mette dei granelli di sabbia negli ingranaggi di Capo d’Orlando: solo Triche riesce a realizzare e ciò non basta per contenere i ragazzi di Dell’Agnello che, trascinati da Roderick, Sergio e Benvenuti, vanno negli spogliatoi in vantaggio 48-47.

Al rientro in campo, l’Orlandina costringe Bergamo a fare infrazione dei 24’’ e nel possesso successivo capitan Bruttini fa 1/2 a cronometro fermo dopo aver subito fallo. Taylor realizza da tre e gli risponde Parks, che nel terzo periodo realizza 7 dei 23 punti totali caricandosi sulle spalle la propria squadra e permettendole di rimanere in partita. Il mini-parziale personale di 3-0 realizzato da Zugno permette alla BB14 di chiudere il terzo quarto avanti di due lunghezze (65-63).

Dopo un inizio combattuto – con un botta e risposta fra Roderick-Zugno e Parks-Bruttini – la partita entra in una fase di stallo: per oltre 4’ nessuno riesce più a realizzare, coi due USA di entrambe le squadre che ci provano da fuori senza riuscirci, e la stessa sorte tocca a Bruttini e Fattori nel pitturato. È Triche a togliere il tappo dal canestro, realizzando due triple consecutive che portano avanti Capo d’Orlando (73-74). Nel possesso successivo, Lucarelli allunga il vantaggio, obbligando coach Dell’Agnello a fermare il gioco. Roderick prova a tenere la BB14 in gioco, ma nel finale Casella e Taylor sbagliano il canestro da tre del possibile pareggio.

Gli ultimi secondi servono soltanto a ritoccare le statistiche: vince l’Orlandina, trascinata dai 43 punti della coppia Parks-Triche e dagli 11 rimbalzi di Bruttini. A Bergamo non bastano la solita prestazione monster di Roderick (27p + 16r + 5a) e il buon contributo di Taylor (17 punti).

Bergamo Basket 77 – 82 Capo d’Orlando (25-30, 23-17; 17-16, 12-19)
BERGAMO: Taylor* (17p + 5a), Roderick* (27p + 16r + 5a), Sergio* (6p + 6r), Fattori* (6), Benvenuti* (9), Casella (4), Zucca (3), Zugno (5), Bedini (0), Piccoli (n.e.).
ORLANDINA: Triche* (21p + 7a), Lucarelli* (14p + 9r), Bellan* (5), Parks* (23), Bruttini* (11p + 11r), Mobio (0), Mei (3), Laganà (5), Neri (0), Murabito (n.e.).

Girone Ovest, i risultati e la classifica dopo la 21^ giornata.
I provvedimenti disciplinari dopo la 21^ giornata.