Il focus sulla 15^ giornata di Serie A2 Italia.

Stefano Blois ci presenta la prossima giornata di campionato.

05.01.2018 15:59

 

a cura di Stefano Blois

Il 2018 della Serie A2 si apre con il botto: va in scena infatti l’ultimo turno del girone d’andata, che diramerà le otto qualificate alle Final Eight di Jesi. Scopriamo insieme le gare più interessanti!

BIG MATCH: IL MEGLIO DELLA GIORNATA

Il piatto forte di giornata va in scena al PalaDozza, e mette in palio un pass per le Final Eight tra Fortitudo Bologna (20) e Mantova (18): la più incredibile delle sliding doors per il tecnico virgiliano Davide Lamma, prima storico capitano e poi dirigente della Effe, che può concretizzare nel ‘suo’ palasport il sogno di una Dinamica Generale in serie aperta di sei vittorie filate. L’Aquila di Boniciolli, dal canto suo, sta attraversando un periodo delicato dentro e fuori dal parquet: la qualificazione alla rassegna di Jesi può riportarle un po’ di serenità, altrimenti il serio rischio è che la situazione diventi un boomerang. Partita imperdibile, oltretutto con la splendida cornice dell’impianto di Piazza Azzarita già sold-out.

Nell’altro girone, pur già sicura del posto nelle ‘magnifiche otto’, sta attraversando un periodo di flessione la capolista Casale Monferrato (22): tre sconfitte nelle ultime quattro per gli uomini di Ramondino, che però nella gara contro Scafati (18) avrà per la prima volta a disposizione l’organico al completo. La Givova ha bisogno di un colpaccio al PalaFerraris per tenere vive le proprie chanches-qualificazione: sarebbe il secondo esterno in meno di una settimana, dopo l’importante affermazione di mercoledì contro Legnano.

ON FIRE: SPETTACOLO ASSICURATO

Anche ad Est la capolista Trieste (24) sta accusando i primi scricchiolii, ma non tra le mura amiche dell’Alma Arena, unico parquet ancora inespugnato dell’intera categoria. Determinata a romperne l’imbattibilità è la Poderosa Montegranaro (20), che in caso di sconfitta vedrebbe drasticamente calare le proprie possibilità di qualificazione: e sarebbe un peccato, visto lo straordinario girone d’andata della squadra di Ceccarelli. Pronta ad approfittarne Ravenna (18), che vantando scontri diretti favorevoli con quasi tutte le dirette concorrenti ha ottime possibilità di scalare posizioni: ovviamente, a patto di superare tra le mura amiche una Jesi (14) in pesante involuzione, con cinque sconfitte nelle ultime sei partite.

Nell’altro girone, che vede anche Biella (20) già qualificata, la situazione è un pò più fluida: Trapani (20) e Tortona (18) hanno infatti tra le mani un vero e proprio match-point casalingo, pur se nel caso della Bertram una vittoria non renderebbe sicura (ma comunque assai probabile) la qualificazione. I bilanci in trasferta delle rispettive avversarie non sono dei più incoraggianti: 2-11 quello complessivo per Cagliari (14) e Siena (12), che hanno comunque le armi per rovinare la festa alle favorite compagini di Ducarello e Pansa.

WARNING: PUNTI PESANTI

Restando nel girone Ovest, un altro KO farebbe precipitare la situazione di Napoli (4), distante quattro punti dalle penultime ed obbligata a rimanere in scia con la sfida casalinga a Reggio Calabria (12). A proposito di penultime, sono tutte attese da impegni complicati: Treviglio (8) riceve Biella (20) seconda in classifica, la Virtus Roma (8) del neo-acquisto Filloy è impegnata nel derby con Latina (14), ed i cugini dell’Eurobasket (8) viaggiano alla volta dell’ostico parquet di un Agrigento (16, 5-1 in casa) che ha appena inserito Zilli nel suo organico.

Ad Est vanno in scena un paio di gare molto importanti per gli equilibri della seconda fascia di classifica: a Forlì (10) l’Unieuro, vincendo su Bergamo (6) porterebbe a 6 i punti il distacco con i lombardi terzultimi, costruendosi un importante tesoretto in ottica salvezza diretta. La squadra di Ciocca dal canto suo vuole ovviamente restare in scia, con un occhio puntato anche sulle direttissime concorrenti Orzinuovi (6) e Roseto (4): l’Agribertocchi riceve Treviso (12) nella prima di coach Finelli, molto delicata anche per una De Longhi lontanissima dalle posizioni a cui aspira. Gli Sharks cercano la terza di fila al PalaMaggetti, ma Verona (16), reduce da quattro vittorie filate, non è certo un avversario morbido.

@BloisStefano

 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

CLICCA QUI

Virtus Roma, ufficiale l'ingaggio di Demian Filloy.
Verso Trapani-Cagliari, Paolini: "Vorrei replicare la partita di Siena."