GIRONE OVEST

Rieti vince meritatamente al PalaEstra contro una Mens Sana priva di Ebanks.

Terza vittoria consecutiva in trasferta per la NPC.

18.12.2017 16:35

 

a cura di Gaetano Laghetti

La NPC festeggia il suo terzo successo esterno consecutivo, ilsecondo successo consecutivo a Siena, un netto 69-81 seppur meno roboante del +35 dello scorso anno. A parziale discolpa dei senesi l’assenza di Ebanks, fermato da problemi fisici, e le precarie condizioni di Saccaggi, che hanno agevolato il compito degli ospiti, soprattutto sotto canestro dove Gigli e Olasewere hanno fatto il bello e il cattivo tempo. Mecacci ha provato a limitarli con la zona ma la ritrovata verve offensiva di Hassan e Hearst ha permesso agli ospiti di controllare agevolmente il match dalle battute iniziali fino ad un tranquillo finale.

L’approccio al match dei reatini è entusiasmante, una tripla da 8 metri di Tommasini apre la contesa seguito a ruota da Hearst, poi ci pensano Gigli e Olasewere a completare un parziale reatino da 0-10, la Mens Sana prova a replicare con Lestini e Sandri ma Gigli dalla lunetta ripristina il vantaggio sul 5-14. In questa fase è Sandri il giocatore più incisivo della squadra di casa, realizza la tripla del 12-14 e mantiene in rotta la sua squadra anche se Rieti non perde colpi. Tommasini in avvicinamento a canestro realizza il 14-18, con pronta replica di Vildera che realizza l’ultimo canestro del primo quarto che termina 16-18 per la NPC Rieti.

La seconda frazione si apre con la tripla di Hearst, anche Hassan va a segno dalla lunga distanza mentre Siena prova a tenere botta con Vildera e Casella. Borsato lasciato libero frontalmente mette la tripla del 23-24, è il momento di maggior equilibrio del match, Rieti prova a scappare sul 25-29, Siena la riprende grazie a Turner che realizza 2 punti e poi serve l’assist per la bimane di Lestini. Ancora Turner con la tripla del primo vantaggio senese sul 34-33 a 4’ dall’intervallo ma è immediata la risposta dall’arco dei 6,75 di un positivo Hassan. Il match si fa intenso ed equilibrato: ancora Hassan dalla lunetta risponde a Borsato e Sandri per il 38 pari allo scoccare degli ultimo 100 secondi del 1’ tempo che termina sul 38-42 grazie alle realizzazioni di Olasewere e Gigli.

Anche il terzo quarto si apre con una tripla ospite, a realizzarla è Zaid Hearst, autore di un’ottima prestazione. La NPC prova ancora la fuga grazie a Hearst ma Vildera e Casella dall’arco tengono Siena a tiro sul 43-47, Olasewere e Gigli non riescono a capitalizzare al meglio dei rimbalzi offensivi ma Siena non sfrutta un fallo tecnico dato alla panchina ospite dopo averne fischiato uno a Tommasini. Saccaggi fa 0/2 dalla lunetta mentre Sandri realizza il suo, poi Vildera segna il -1 per Siena dopo aver raccolto un suo rimbalzo offensivo. Ma qui Siena pian piano comincia a spegnersi mentre sale decisamente di colpi l’attacco reatino. Gigli domina su entrambi i lati del pitturato, alla fine per lui una splendida doppia doppia da 14 punti e 13 rimbalzi. Hearst sigla il 48-54 per gli ospiti capitalizzando al meglio un’azione da 3 punti. La marea amarantoceleste è inarrestabile: Olasewerre colpisce da 3, Siena non vede più la luce in fondo al tunnel, prova conclusioni dalla lunga distanza che non vanno a segno e Rieti allunga il vantaggio grazie ai tiri liberi di Casini e Gigli. Si va all’ultimo riposo con gli ospiti della NPC in vantaggio 50-61.

Come tutti gli altri quarti anche l’ultimo si apre con una bomba della NPC, a realizzarla questa volta è Marcos Casini per il +14. Siena prova a riavvicinarsi con 6 punti consecutivi ma è ancora Casini a ricacciarla indietro con una tripla. Turner e Sandri sembrano gli unici ad avere le armi per poter scardinare la difesa reatina, ma sono troppo soli e dall’altra parte è bravo anche Hassan che riporta i suoi sul 58-71 a 7’ dal termine. Turner non si perde d’animo, anche Casella e Vildera ci provano portando la Mensa Sana sul 67-76 con la tripla proprio di Casella a 4’ dal termine. E’ l’ultimo sussulto mensanino. Hearst spara la tripla che virtualmente chiude il match, anche se Siena prova a non mollare e torna sul -10 a 90” dalla fine con Sandri che fallisce la tripla del -7 che avrebbe potuto riaprire la contesa. La partita praticamente termina qui, il punteggio finale è 69-81 per la NPC Rieti che ha vinto più che meritatamente una partita importantissima per la sua classifica.

Certo Siena ha pagato a caro prezzo l’assenza di Ebanks. Gigli e Olasewere hanno maramaldeggiato nel pitturato, ma Siena ha anche pagato a caro prezzo le scarse percentuali nel tiro da fuori (21%), mentre Rieti ha tirato dall’arco con il 48% oltre ad aver raccolto ben 40 rimbalzi contro i 25 dei padroni di casa. Per la NPC una decisa boccata d’ossigeno dopo questa terza vittoria in trasferta, c’è sicuramente ancora tanto da lavorare soprattutto nella gestione del gioco e ridurre le palle perse, ma i miglioramenti sono evidenti. Per Siena invece un deciso passo indietro dopo le due vittorie consecutive, e la colpa non può solo essere l’assenza di Ebanks, che è comunque il miglior giocatore della compagine toscana.

GUARDA LA SALA STAMPA DI COACH ROSSI

GUARDA LA SALA STAMPA DI COACH MECACCI

SOUNDREEF MENS SANA: Saccaggi 2, Turner 17, Sandri 16, Simonovic 4, Casella 10, Vildera 10, Borsato 5, Lestini 5, Cepic, Pannini, Lurini, Ceccarelli. All. Mecacci.

NPC RIETI: Savoldelli 3, Hearst 21, Hassan 13, Gigli 14, Olasewere 17, Tommasini 5, Casini 8, Melchiorri, Carenza, Marini, Conti, Berrettoni. All. Rossi.

 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

https://www.youtube.com/watch?v=BCmzXUg43TY&t=27s

CLICCA QUI

Treviso cade ancora in casa. TVB fischiata dai tifosi.
Roseto vince contro Ferrara e resta in scia per la salvezza.