Il focus sulla 21^ giornata di Serie A2 Italia.

Stefano Blois ci presenta la prossima giornata di campionato.

10.02.2018 11:08

a cura di Stefano Blois

Il tour de force del campionato di A2 si chiude nel weekend con la terza partita in una settimana: scopriamo insieme le più interessanti del programma!

BIG MATCH: IL MEGLIO DELLA GIORNATA

Il big match di giovedì sera va dimenticato in fretta: per Fortitudo Bologna (30) e Trieste (30) ci sono subito all’orizzonte altri due impegni complicati, in particolare quello dell’Aquila di scena sul parquet della lanciatissima Verona (26). Nove vittorie nelle ultime dieci, nove vittorie su dieci uscite casalinghe: lo score della Tezenis è eloquente, ma questa Effe tutta italiana ha mostrato una compattezza mai vista finora in questa stagione. Non si può dire lo stesso per l’Alma che al PalaDozza, al di là della rimonta finale, ha confermato i campanelli d’allarme che già suonavano da qualche settimana. Contro Ravenna (24) serve una reazione forte oltre alla vittoria, di fronte a un’avversaria che condivide con i giuliani un momento non proprio brillante (tre perse nelle ultime quattro).

Ad Ovest in copertina va il derby tra Legnano (24) e Treviglio (16): gli Knights con due vittorie di peso hanno rilanciato morale e classifica, la Remer ne ha vinte quattro delle ultime sei e sta riemergendo dai bassifondi. I due tecnici Ferrari e Vertemati, che si stimano vicendevolmente, sono ormai delle istituzioni per i rispettivi club: interessante anche la loro sfida nella sfida.

ON FIRE: SPETTACOLO ASSICURATO

A Est la squadra del momento è sicuramente Treviso (24): l’imperioso +21 di Montegranaro dimostra che gli uomini di Pillastrini, arrivati al settebello di vittorie consecutive, fanno sul serio. Trend opposto per Mantova (22), che ha perso quattro delle ultime sei e finora non ha beneficiato dell’innesto di Legion. Alla Dinamica serve una scossa, perchè dietro corrono e la lotta-playoff rischia di espandersi a macchia d’olio. Basti pensare al rendimento di Ferrara (20), in ascesa dirompente dopo la promozione a head coach di Bonacina. La gara con Udine (26) è un’altra da seguire con grande attenzione nel weekend.

Nell’altro girone la formidabile Scafati (28) cavalca una serie aperta di sei vittorie di fila, che l’hanno portata al secondo posto solitario, ed ha appena radunato i fratelli Spizzichini (LEGGI) con l’arrivo di Stefano: per estendere la serie c’è da superare l’ostacolo Reggio Calabria (20), che ha tirato il freno dopo un gennaio al fulmicotone.

WARNING: PUNTI PESANTI

Restiamo a Ovest dove, al PalaSojourner, una Rieti (18) costantemente vittima della propria discontinuità riceve Trapani (22), a cui la sofferta vittoria sul fanalino di coda Napoli non può certo bastare per mettersi alle spalle la serie di cinque KO di fila. In estate era difficile pensare a Eurobasket Roma (18)-Siena (18) come scontro-salvezza, ma la classifica parla chiaro: chi vince rende più lontani i playout. E l’ottavo posto, in fondo, disterebbe solo quattro punti...

Sull’altra sponda gara molto delicata a Piacenza (14), per le fresche dimissioni di Andrea Zanchi in casa Assigeco e per la disperata fame di punti che attanaglia una Roseto (6) sola sul fondo della classifica. Anche Bergamo (8) ha infatti superato gli Sharks, superando proprio l'Assigeco tra le mura amiche: il calendario propone a Hollis e compagni un’altra sfida casalinga contro Jesi (20), in netta ripresa con l’innesto di Green. L’impegno più difficile è senza dubbio quello di Orzinuovi (8), rinvigorita dal colpo Adam Smith ma di scena a Imola (20) contro un’Andrea Costa che in casa non perde dal 12 novembre.

@BlisStefano

Trapani Spizzichini si separano. Stefano raggiunge il fratello a Scafati.
Trieste ritrova Da Ros ma perde Green e forse Fernandez per la sfida a Ravenna.