Il focus sulla 22^ giornata di Serie A2 Italia.

Stefano Blois ci presenta la prossima giornata di campionato.

17.02.2018 11:46

a cura di Stefano Blois

Il campionato di A2 torna in campo nel weekend per la 22° giornata, come al solito con tanti incroci molto interessanti: analizziamoli insieme!

BIG MATCH: IL MEGLIO DELLA GIORNATA

Il PalaVerde di Treviso (26) propone la gara-copertina del turno: la De Longhi dopo tante difficoltà ha letteralmente messo il turbo, con otto vittorie consecutive (unica imbattuta nel girone di ritorno) valse l’aggancio al gruppo delle terze. La sfida alla capolista Trieste (32) è di quelle imperdibili, anche perchè significa moltissimo per gli ospiti: l’Alma fuori casa non vince dal 3 dicembre, ed un ulteriore passo falso regalerebbe alla Fortitudo Bologna (32), impegnata tra le mura amiche contro Imola (22), l’opportunità di superarla in vetta al girone Est.

Ad Ovest scegliamo la sfida di Trapani (22), dove Casale Monferrato (34) ha l’opportunità di chiudere definitivamente il discorso primo posto: pur con otto gare ancora da giocare, imporsi anche in Sicilia equivarrebbe ad un’ipoteca. Il PalaIlio però non è un campo facile, nonostante il momentaccio della Lighthouse: nelle ultime sette gare, i granata hanno vinto (soffrendo) solo contro Napoli. Fermare la capolista significherebbe stoppare la crisi e ridarsi slancio, altrimenti Jefferson (il cui crollo è alla base del momento-no) e compagni verrebbero ancor più inghiottiti nel marasma di centro-classifica.

ON FIRE: SPETTACOLO ASSICURATO

Rimanendo a Ovest, trasferte complicate attendono anche le seconde: e se Biella (28) proverà ad approfittare di una Siena (16) nuovamente in caduta libera, il risveglio di Agrigento (20) rende molto insidioso il compito di Scafati (28). La Moncada ha vinto (bene) due delle ultime tre partite, ed interessante sarà anche la reazione della Givova dopo il caso-Perdichizzi, con le dimissioni poi rientrate del tecnico messinese. Proprio sul parquet campano è tornata al successo domenica scorsa Reggio Calabria (22), con un gran colpo di reni dopo due brutte sconfitte: la sfida con Legnano (26) ci dirà molto sulle reali possibilità della Viola, e anche sulla condizione di una FCL in grande spolvero ma attesa da un PalaCalafiore espugnato finora due sole volte.

Ad Est, al derby delle Marche tra Montegranaro (26) e Jesi (22) si arriva con prospettive ben diverse da quelle immaginate solo qualche settimana fa: la Poderosa è alle prese con il primo vero momento-no della stagione (tre KO di fila a quasi 96 subiti di media), mentre con un Marques Green in più nel motore l’Aurora (quattro vinte nelle ultime cinque) è ufficialmente dentro la lotta-playoff. Sfida in alta quota anche al Carnera tra Udine (26) e Verona (26): i friulani nel ritorno hanno un po’ rallentato (3-3 il record), mentre la Tezenis al di là dell’ultima sconfitta con la Effe si è consacrata come squadra di livello. Seconda miglior difesa del girone per gli uomini di Lardo, appena 71 concessi da quelli di Dalmonte nel ritorno: quale sarà il bunker più impenetrabile?

WARNING: PUNTI PESANTI

Quando si affrontano le ultime due della classifica, il valore della posta in palio non può che decuplicarsi. Domenica succederà in entrambi i gironi, con particolare attenzione ad Est: Roseto (6) sfida Bergamo (8) in una gara cruciale per il percorso di entrambe, e che in caso di vittoria allontanerebbe in modo forse decisivo (complice il +18 dell’andata) gli orobici dalla retrocessione diretta. In caso contrario, il mistero si infittirebbe ancora di più: con una vittoria biancazzurra ed il contemporaneo successo della lanciatissima Ferrara (22) ad Orzinuovi (8), le ultime tre si ritroverebbero a pari punti. Comunque vada, l’impressione è che la volata finale in coda sarà appassionante quanto, se non più, quella di testa.

Ad Ovest la situazione appare più fluida, almeno per quanto riguarda l’ultimo posto: il KO al fotofinish contro Tortona è quasi una condanna su Napoli (6), la cui ultima speranza è legata ad un successo sul parquet della Virtus Roma (12). Dal canto loro i capitolini, calendario alla mano (quattro delle prossime sei in casa), possono ancora provare ad evitare i playout. Un obiettivo comune a quello di Treviglio (16): la Remer ha perso male il derby con Legnano ma è in serie aperta di quattro successi al PalaFacchetti, rendimento opposto a quello di una Cagliari (20) che nelle ultime cinque gare non ha mai rispettato il fattore campo. Un altro successo esterno spalancherebbe alla Pasta Cellino le porte della salvezza, oltre che avvicinarla alla più nobile delle post-season.

@BloisStefano

Girone Ovest, la classifica dopo la 22^ giornata.
Divieto di trasferta a Roma, la società partenopea chiede il riesame della decisione.