GIRONE EST

Treviso passa anche al PalaMaggetti. Settima vittoria in fila per la De Longhi!

16.12.2018 21:52

a cura di Leonardo Mariano

La De’ Longhi Treviso espugna il PalaMaggetti per 58-67 e vince la sua settima partita consecutiva, rafforzando così il suo secondo posto in classifica.

I Roseto Sharks hanno messo tutto in campo, cuore ed attributi, contro una squadra costruita per ben altri obiettivi. Una difesa arcigna e aggressiva ha permesso ai biancazzurri di restare sempre in partita, anche quando Treviso ha provato a dare le spallate decisive, come nel secondo quarto (parziale 8-21) e nell’ultima frazione, grazie anche alla verve dei giovani Panopio e Ianelli, ottimi nel tenere alta l’intensità sul parquet, e a non far sentire la mancanza di Bushati, fermo ai box. Bravi comunque gli Sharks a non mollare mai e a mettere in difficoltà la squadra di coach Menetti che, oggi al PalaMaggetti, non è sembrata così imbattibile. Perciò sorge rammarico nella testa dei padroni di casa, alla luce anche dei 10 tiri liberi errati, fondamentali per provare a vincere un match memorabile.

Ma così non è stato, perché dall’altra parte gli individualismi della De’ Longhi hanno fatto la differenza, soprattutto con Wayns nel secondo quarto, un vero e proprio diavolo, e il lungo Tessitori, il più costante durante l’arco dei minuti in campo, che ha oscurato Sherrod con la sua fisicità e che ha avuto vita facile sotto le plance. Un match che, tuttavia, ha visto Treviso in sofferenza, tra l’altro orfana di Imbrò, che non è riuscita a scrollarsi di dosso facilmente gli Sharks. Solo grazie ad alcune zampate decisive e a una precisone maggiore da dentro il pitturato, coach Menetti riesce a portare a casa due punti che lasciano la sua compagine a contatto con la Fortitudo Bologna.

ROSETO 58 TREVISO 67

Parziali: 16-13; 24-34 (8-21); 42-48 (18-14); 58-67 (16-19).

ROSETO: Person Jr. 21, Rodriguez 6, Ianelli, Nikolic 4, Eboua, Bayehe ne, Sherrod 10, Akele 11, Panopio 4, Pierich 2, Palmucci ne, Cocciaretto ne. All.: D’Arcangeli

TREVISO: Antonutti 7, Lombardi 2, Uglietti 10, Alviti 5, Wayns 11, Imbrò ne, Tessitori 14, Sarto 3, Burnett 15, Chillo, Saladini ne. All.: Menetti

Roseto - Tiri da 2: 12/33. Tiri da 3: 4/25. Tiri liberi: 22/32. Rimbalzi: 38 (25+13).

Treviso - Tiri da 2: 17/32. Tiri da 3: 5/19. Tiri liberi: 18/26. Rimbalzi: 36 (29+7).

MVP: Amedeo Tessitori

Foto Cusano Photo

Nick Moore scrive 34! La Virtus Roma ritrova la via del successo ad Agrigento.
Treviso porta a casa l’ottava vittoria di fila,Ravenna lotta ma cede dopo trenta minuti.