GIRONE EST

Buona la prima per gli Stings! Gli Sharks cadono al PalaBam.

Soccombe Roseto nella prima giornata di campionato sotto i colpi degli Stings.

07.10.2018 21:15

a cura di Leonardo Mariano

Soccombe Roseto nella prima giornata di campionato sotto i colpi degli Stings, che hanno messo alle corde dei volitivi Sharks, che hanno avuto troppe amnesie durante l’arco dei 40 minuti di gioco.

La Pompea Mantova spinge subito in attacco cercando di imprimere il proprio ritmo, mentre i giovani abruzzesi, molti alla prima esperienza in Serie A2, subiscono probabilmente l’impatto emotivo con il nuovo campionato e faticano molto a prendere le misure dei canestri del PalaBAM, prima di sciogliere un po’ la tensione e segnare con più regolarità. Un primo quarto, comunque, non bello da vedere per il pubblico pagante, con molti palloni persi da parte di entrambe le squadre che cercano di studiarsi per trovare la chiave vincente. Un match, tuttavia, equilibrato fino al terzo periodo, con gli Stings che sudano le proverbiali sette camicie per scrollarsi di dosso la compagine rosetana, e lo fanno grazie al nucleo tutto italiano composto da capitan Vencato (19+11+7), Cucci, Raspino e da un Visconti che, con le sue bombe, scava il solco decisivo a cavallo tra il terzo ed ultimo quarto. Da lì i giocatori di coach Seravalli non staccano più le mani dal volante, trovando anche un largo vantaggio che gli permette di assorbire il rientro finale di Roseto.

Sharks che dovranno, invece, recriminare contro loro stessi per aver fatto fuggire la partita, perché dopo l’affanno iniziale, gli uomini di coach D’Arcangeli sono riusciti a mettere in difficoltà i padroni di casa, andando anche in vantaggio nel punteggio, grazie soprattutto alla leadership di Bushati, ai canestri di un Person mai domo e all’essere riusciti ad estromettere dalla gara il duo americano avversario.  Ma l’intensità difensiva di Mantova ha fatto la differenza, chiudendo quasi tutti gli spazi in mezzo all’area a un abulico Sherrod (salvo solo nel secondo quarto), trovando poi in attacco l’uomo libero da cui poter andare per affondare la barca rosetana, che in difesa ha decisamente ballato nel secondo tempo, subendo ben 28 punti nella terza frazione, al fronte dei 18 segnati. Persa la verginità sportiva con una sconfitta e avendo capito il livello di questa Lega, gli Sharks dovranno subito rimboccarsi le maniche e capire dove si è sbagliato, cercando di non commettere gli errori odierni.

CLICCA QUI PER LA SALA STAMPA DAL PALABAM

MANTOVA 85 - ROSETO 78

Parziali: 14-12; 36-38 (22-26); 64-56 (28-18); 85-78 (21-22).

MANTOVA: Guerra ne, Vencato 19, Morse 5, Poggi, Raspino 15, Visconti 9, Ferrara, Ghersetti 4, Maspero 7, Warren 10, Cucci 16. All.: Seravalli

ROSETO: Person 25, Rodriguez 4, Iannelli ne, Penè, Nikolic 4, Eboua 6, Bayehe 3, Sherrod 14, Akele 4, Panopio ne, Pierich 9, Bushati 9. All.: D’Arcangeli

Mantova - Tiri da 2: 20/40. Tiri da 3: 12/29. Tiri liberi: 9/16. Rimbalzi: 37 (27+10).

Roseto - Tiri da 2: 17/34. Tiri da 3: 9/27. Tiri liberi: 17/29. Rimbalzi: 39 (28+11).

MVP: Vencato

Girone Ovest, i risultati e le classifiche dopo la 1^ giornata.
Virtus Roma, vittoria doveva essere e vittoria è stata.