Stings Mantova, dopo la "rivoluzione", si sognano i playoff.

Deve essere la stagione del riscatto questa per i calabroni.

02.09.2018 09:50

Il Roster

 

Nome

Anno

Ruolo

Squadra precedente

Statistiche per partita

Luca Vencato

1995

Playmaker

Confermato

8.8 pt, 5.3 ass, 4.8 rim

Andrew Warren

1987

Guardia

Mitteldeutscher BC (Germania)

14.9 pt, 48% da 3

Tommaso Raspino

1989

Ala Piccola

Udine (A2 Est)

7 pt, 3.7 rim

Mario Ghersetti

1981

Ala Grande

Orzinuovi (A2 Est)

12.5 pt, 5.2 rim

Anthony Morse

1994

Centro

Braunschweig (Germania)

6.2 pt, 4.8 rim

Valerio Cucci

1995

Ala Grande/Centro

Confermato

7.4 pt, 4.4 rim

Lorenzo Maspero

1998

Playmaker

Montegranaro (A2 Est)

5.2 pt, 2.3 ass

Riccardo Visconti

1998

Guardia/Ala Piccola

Verona (A2 Est)

3.1 pt, 43% da 3

Matteo Ferrara

1997

Ala Piccola

Confermato

1.4 pt, 1.5 rim

Giovanni Poggi

1997

Ala Grande

Crema (Serie B gir B)

7.7 pt, 5.7 rim

Andrea Albertini

1999

Guardia

Confermato (Under)

 

Francesco Guerra

2000

Playmaker

Latina (Under)

 

 

Coach: Alberto Seravalli (confermato),

Vice: Matteo Cassinerio, Stefano Purrone.

Lo Scorso Anno

Non un campionato esaltante quello in riva al Po: gli Stings conclusero all’undicesimo posto con un record negativo di 14 – 16. Dopo un’esaltante partenza, i risultati non furono continui e il coach esordiente Davide Lamma fu esonerato per lasciare spazio al termine della stagione al suo vice Seravalli.

Il commento

Deve essere la stagione del riscatto questa per i calabroni, e coach Seravalli, dopo aver studiato diversi anni come vice, è decisamente pronto a suonare la carica per i suoi. La rivoluzione è pressoché totale rispetto a 12 mesi fa, con gli unici a rimanere che sono Vencato, ancora play titolare, Cucci e un Ferrara che avrà più spazio a disposizione. Per gli USA si è deciso di pescare in Germania la coppia Warren – Morse, con il primo che ha alle spalle qualche campionato nel nostro continente, mentre il secondo è più un’incognita. Sicurezza come Ghersetti: l’italoargentino è abituato alla doppia cifra e ad un discreto contributo anche sotto le plance. Bene anche l’arrivo di Raspino, mentre la linea verde è rappresentata dai classe ’98 Maspero, reduce da un’ottima stagione in quel di Montegranaro, e Visconti, limitato dagli infortuni ma con un buon potenziale. Chiudono il roster Poggi, che ha l’opportunità di assaggiare un palcoscenico più importante, e i due under Albertini e Guerra.

Top e Flop

Il TOP è un buon mix di volti nuovi e facce esperte del campionato, guidati da un Vencato che vorrà evolvere sicuramente il suo livello. Il FLOP può essere rappresentato da Morse, che nella sua pur breve carriera non ha mai avuto cifre importanti e quindi può essere sopraffatto nel confronto con i pariruolo avversari.

La previsione

Con il roster a disposizione, è facile migliorare il risultato della regular season precedente. I playoff possono essere tranquillamente alla portata dei virgiliani, contando anche lo slot in più, e lì possono essere una mina vagante.

Voto: 7

Il focus sulla Bakery Piacenza.
Jesi, coach Cagnazzo è chiamato a ripetersi.