GIRONE OVEST

La Virtus si impone allo sprint nel recupero contro Biella.

18.04.2018 20:36

a cura di Antonio Mangiola

Va alla Virtus Roma il posticipo della 27^ giornata, in scena al PalaTiziano dopo il rinvio per l'impraticabilità del Palazzetto dello Sport sotto Pasqua. Le due squadre si presentavano al match con degli evidenti handicap da colmare: l'assenza di Baldasso tra le fila dei padroni di casa, ed il doppio viaggio verso il centro Italia degli ospiti che, dopo aver affrontato Napoli a domicilio domenica, hanno fatto i pendolari con la stazione ferroviaria di Biella raggiungendo Roma soltanto a poche ore dalla palla a due. Le ambizioni dell'Eurotrend di chiudere nella capitale il discorso terzo posto si spengono nel tiro da tre di Ferguson allo scadere che non trova il bersaglio, e di fronte ad una Virtus tutt'altro che con la testa già ai playout. Gli uomini di coach Bucchi tengono botta alla terza forza del campionato resistendo alle fiammate prodotte dai due USA piemontesi e da un Tessitori (18 punti) a tratti devastante nel pitturato. Come ormai tradizione nella stagione in corso, il grosso del fatturaro romano arriva da Thomas (28 punti) e Roberts (22 punti) con il buon contributo offerto da Landi (16 punti) e da Chessa (12 punti), gli unici italiani in doppia cifra per coach Bucchi. Per gli ospiti, come detto, Ferguson è il migliore e scrive 36, Bowers 19 e Tessitori 18, mentre ben poco hanno offerto a coach Carrea i potenziali co-protagonisti di questa sfida. Non è serata per Wheatle, Pollone e Rattalino... Sgobba ha un paio di fiammate e niente più e Chiarastella non entra mai in partita, almeno per quel che riguarda la fase offensiva.

Per Biella adesso testa a Treviglio, ospite domenica all'Hype Forum, dopo l'altro (ennesimo) recupero dei lombardi in calendario domani al PalaFacchetti contro la già retrocessa, ma per nulla scarica, Reggio Calabria. Una vittoria darebbe ai piemontesi la certezza di chiudere al terzo posto la regular season e la probabilità di (ri)trovare Verona al primo turno di playoff per una rivincita che non dispiacerebbe ai rossoblù, soprattutto se si pensa che le alternative portano il nome di Udine e Montegranaro. Per quel che riguarda la Virtus, il successo odierno tiene aperta una flebile speranza di trovare in extremis la salvezza diretta... la matematica non esclude la possibiltà di un aggancio in classifica ai danni dell'Eurobasket ma la condizione è vincere a Latina, sperare nella sconfitta della Leonis che ospita Agrigento e soprattutto, considerato il pareggio negli scontri diretti, bisogna annullare una differenza canestri di 52 punti. Insomma, non impossibile ma poco probabile...

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI DI COACH BUCCHI

Virtus Roma – Eurotrend Biella 93-89 (27-30; 57-51; 71-72)

Virtus Roma: Maresca, Chessa 12, Baldasso ne, Lucarelli, Landi 16, Vedovato, Roberts 22, Thomas 28, Spizzichino ne, Parente 6, Raucci 9. All. Bucchi.

Eurotrend Biella: Ferguson 36, Chiarastella 2, Bowers 19, Uglietti 6, Ambrosetti ne, Pollone l., Pollone M. ne, Wheatle 2, Rattalino, Tessitori 18, Sgobba 6. All. Carrea.

@MangiolaAntonio

DOMENICA ORE 10:00 LIVE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE

ISCRIVITI QUI

Viola, Muscolino annuncia il ricorso al CONI e la decisione di voler cedere il passo.
Jesi-Ravenna, un posto (ai playoff) per due.