La Fortitudo in semifinale a marce basse. Nessun patema con Biella.

01.03.2019 20:25

a cura di Alessio Scandola

La Fortitudo Bologna conquista le semifinali di Coppa Italia superando Biella in un match in cui ai felsinei son bastate le marce basse, senza dover mai faticare più di tanto per mantenere sempre il vantaggio in doppia cifra sugli avversari.

Prova subito a far valere la propria fisicità la Fortitudo, ma non è inizialmente concreta. Biella non è però in grado di approfittarne finché si sblocca Rosselli che trascina i suoi al 12-2 nei primi 5 minuti. Squadre con il freno a mano tirato; Sims prova a trascinare i suoi ma non è sempre efficace. Hasbrouck dimostra di aver smaltito l’infortunio di domenica scorsa, mentre la tripla di Wheatle chiude sul 18-9 il primo quarto.

Riparte forte Chiarastella con 4 punti, è però Fantinelli a ridare la doppia cifra di margine ai bolognesi. I piemontesi sono frenati dalle percentuali scadenti: Wheatle e Harrell combinati hanno un misero 1/10 dal campo che di certo non aiuta la situazione. Rosselli e Sims vanno in doppia cifra, con i biancoblù che finiscono sopra 34-22.

Protagonista negativo è Delfino, che nel tentativo di sbloccarsi sbaglia 4 tiri permettendo a Biella di rientrare a -9. Biella che però è sempre con il freno a mano tirato e bastano due accelerazioni di Rosselli per tornare a +13. Dopo il +16 firmato da Leunen sono Stefanelli e Massone ad accorciare al 47-35.

Si sbloccano gli attacchi di entrambi le squadre: se da una parte Sims realizza due canestri di pregevole fattura, Hasbrouck mette una tripla in transizione che porta al 59-44 la Effe. È Marco Venuto, l’ex della partita, a mettere il punto esclamativo con un’altra tripla. Finisce 75-50.

Partita che ha visto entrambe le squadre contratte, non regalando lo spettacolo a cui ci hanno abituato. Nota molto positiva la partita di Mancinelli, che si scrolla di dosso la ruggine accumulata dopo l’infortunio. Non positivo il debutto di Delfino, con molti errori dal campo. Dall’altra parte buona la prova di Sims, che però è stato troppo solo non essendo accompagnato da praticamente nessun suo compagno nello score realizzativo, con ben 17 palle perse di squadra.

Fortitudo Bologna: Delfino 5, Sgorbati 3, Mancinelli 15, Benevelli 4, Leunen 7, Franco, Prunotto, Venuto 3, Rosselli 15, Fantinelli 11, Hasbrouck 12. All. Martino.

Biella: Harrell 7, Antonutti ne, Nwokoye, Chiarastella 6 + 11 rim, Saccaggi 7, Sims 14, Pollone, Massone 2, Wheatle 8 + 10 rim, Stefanelli 6. All. Carrea.

Girone Ovest, i risultati e la classifica dopo la 23^ giornata
Bergamo elimina i padroni di casa: Montegranaro sconfitta 83-75 al PalaSavelli.