Treviso, è Alviti il primo acquisto della TVB 2018-2019.

11.06.2018 13:30

Primo annuncio di mercato per la De’ Longhi Treviso Basket, che ha messo sotto contratto Davide Alviti, ala di 21 anni (nato il 5 novembre ’96 ad Alatri-Frosinone), 202 cm, uno dei giovani più promettenti della A2, che si è messo in luce alla grande nella scorsa stagione con la maglia dell’Andrea Costa Imola. Per lui medie importanti nel 2017/18, 12.3 punti a partita con percentuali di lusso: 64% da due e 40% da tre, con l’89% ai tiri liberi, conditi da 5.7 rimbalzi e 1.5 assist in 29 minuti di media in campo. E’ cresciuto cestisticamente nell’Eurobasket Roma, in cui ha militato dal 2011 al 2015, anno in cui giocava già 13 minuti in DNB con 6.8 punti e 3.2 rimbalzi. Nelle stagioni 2013/14 e 2014/15 grazie al doppio tesseramento ha anche registrato alcune presenze sia in Serie A che in Eurocup con la Virtus Roma. Nel 2015/16 si è trasferito alla Dinamica Generale Mantova giocando la finale di Coppa Italia di A2 (per lui 3.3 punti a gara in 11′ di media). Nel 2016/17 il passaggio agli Orsi Tortona con 5 punti a gara (elevati a 6.7 nei play off), il 70% da due e oltre 5 rimbalzi di media. Coach Cavina l’ha portato poi con se’ ad Imola, dove è esploso la scorsa stagione con le cifre suddette. Contro TVB la scorsa stagione per Alviti 21 punti segnati a Imola (con 5/7 da tre) e 18 nel ritorno al Palaverde. Il suo “high career” i 22 punti segnati contro Ferrara il 21 gennaio (6/9 da tre).

E’ un’ala dalla doppia dimensione che può giostrare sia nel ruolo di “3”, grazie alla rapidità, al trattamento di palla e all’ottima predisposizione nel tiro da lontano, sia in quello di “4” in quintetti leggeri, potendo sfruttare anche buone abilità in post basso. Difensivamente ha i piedi per difendere anche lontano dal canestro, oltre a una buona stazza per contenere i lunghi avversari.

Davide Alviti: “Sono contentissimo di essere un giocatore di Treviso, una squadra di alto rango che è un sogno per un giocatore giovane come me. Avevo ricevuto tante offerte in questo periodo, ma quando un club come la De’ Longhi Treviso ti cerca con grande interesse è difficile dire di no! E poi sono eletrizzato all’idea di giocare in un palasport storico come il Palaverde con un pubblico che ti carica con un calore unico come quello di Treviso.”

[ufficio stampa Treviso Basket]

Risultati playoff 2018.
Trieste, 1.000 euro di multa dopo G1.