GIRONE EST

Roseto, gli Sharks tornano ad azzannare e battono Jesi.

Prima vittoria della stagione per gli uomini di coach Di Paolantonio.

03.12.2017 21:52

 

a cura di Leonardo Mariano

Prima vittoria della stagione per i Roseto Sharks che battono l’Aurora Jesi con il risultato finale di 88-77. Così tornano a cantare i tifosi abruzzesi che, dopo un primo quarto in cui i propri beniamini hanno giocato in maniera diligente sia in attacco e in difesa, seguendo il “game plan” ordinato dallo staff biancazzurro, hanno intravisto i fantasmi delle partite precedenti nel secondo quarto, dove Roseto ha avuto un pesante blackout, segnando solo due canestri dal campo e subendo un parziale di 9-21 dalla squadra marchigiana.

Brava Jesi a trovare il vantaggio e a sfruttare le paure di Roseto, mettendo distanza tra le due compagini, grazie all’ex Marini (applausi per lui dal pubblico di casa) e a Ken Brown, veri mattatori per la propria maglia, ma altrettanto bravo coach Di Paolantonio a toccare le giuste corde della sua squadra durante l’intervallo, con Roseto che era appena sprofondata 29-40.

Infatti una Roseto rivitalizzata riesce prima a ricucire lo strappo (52-58 al 30° minuto), con Carlino che indica la strada ai suoi compagni con triple da distanze siderali ed assist, rimanendo attaccata alla gara con le unghie e con i denti grazie alla volontà di buttarsi su ogni pallone da parte di tutti i componenti della squadra, a partire da Ogide che finalmente mostra i muscoli in area arpionando 16 rimbalzi, per poi azzannare la preda nell’ultima frazione di gioco, confezionando un parziale finale di 36-14 che stordisce letteralmente gli avversari, che non trovano più energie e tempo per reagire.

Si muove la classifica per Roseto che, complici le sconfitte di Bergamo ed Orzinuovi, deve credere assolutamente nell’obiettivo della salvezza.

TABELLINI

Roseto Sharks: Carlino 19, Casagrande 7, Contento 11, Zampini, Lusvarghi ne, Infante 6, Ogide 12, D’Eustachio ne, Lupusor 18, Palmucci ne, Marulli 14, Di Bonaventura 1.

Termoforgia Aurora Jesi: Rinaldi 9, Hasbrouck 13, Brown 23, Marini 23, Piccoli 7, Massone, Ihedioha 2, Quarisa, Montanari ne, Melderis ne, Valentini ne.

 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

https://www.youtube.com/watch?v=7EQHxrHmnXA

CLICCA QUI

A Treviso il big match della 10^ giornata. Fortitudo sempre a inseguire.
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Imola (ri) conquista il PalaRuggi.