GIRONE OVEST

La NPC lotta ma punti e playoff (matematici) vanno alla Junior.

19.03.2018 10:13

a cura di Gaetano Laghetti

La NPC Rieti, con sulle maglie il nome del nuovo sponsoor Zeus Energy Group, non riesce a sbancare il parquet della capolista Casale Monferrato e incassa la seconda sconfitta consecutiva in trasferta. Sconfitta che riduce ma non intacca eccessivamente le speranze dei sabini di giocare la post season, mentre lo spauracchio playout resta a distanza di sicurezza per le sconfitte di Eurobasket e Treviglio. Ora per i sabini due partite in casa contro Napoli e Siena per riguadagnare punti e risalire in classifica, servirà la stessa voglia e grinta vista al PalaFerraris, ma bisognerà evitare i soliti errori difensivi e giocare più di squadra. La Junior invece, pur senza gli infortunati Marcius e Tomassini, gioca una pallacanestro di squadra, essenziale e concreta, cercando il gioco veloce e tiri rapidi per sopperire alla maggior prestanza fisica degli avversari e vince con pieno merito con il punteggio di 83-74. I playoff sono matematicamente raggiunti per i ragazzi di coach Ramondino, che guardano a queste ultime cinque giornate con il concreto obiettivo del primo posto finale. La partita è stata bella, vivace, veloce e combattuta fin dalle prime battute, con i padroni di casa alla ricerca sempre del tiro veloce, possibilmente da oltre la linea dei 6,75, con una certa precisione e con un Sanders ispiratissimo. Rieti prova a controbattere colpo su colpo con Tommasini e Hearst. E’ il play reatino il più ispirato al tiro, e Rieti riesce a rimanere a contatto, anche se è sempre costretta a inseguire. Il primo quarto termina con casale in vantaggio 26-22. La trama del match non cambia nel secondo quarto: Casale puntuale e precisa, con la palla che gira alla perfezione in attacco, finendo sempre nelle mani giuste al momento giusto. Rieti prova le soluzioni individuali ma il risultato è lo stesso, con una grande precisione al tiro dalla lunga distanza per entrambe le squadre con Sanders e Denegri da una parte, e Tommasini e Hearst dall’altra. Si va al riposo lungo con i padroni di casa in vantaggio 47-42. Gara ben giocata da entrambe le squadre, anche se i padroni di casa sono apparsi sempre in pieno controllo, mentre la Zeus Energygroup, anche giocando a tratti un’ottima pallacanestro, non è sembrata mai veramente in grado di ribaltare le sorti del match, non riuscendo mai ad agganciare nel punteggio gli avversari, sempre pronti a scappare ogni qualvolta gli avversari si facevano particolarmente vicini. Ultimo miniriposo con Casale in vantaggio 69-61. Calano le percentuali ma non cala l’intensità di un match sempre vivo, i padroni di casa sono sempre attenti stringendo le maglie difensive, perdono un attimino di lucidità in attacco sbagliando qualche tiro di troppo ma Rieti non ne approfitta. Hearst e soprattutto Olasewere si incaponiscono in personalismi che solo a tratti vanno bene facendo perdere il ritmo offensivo ai compagni di squadra spesso dimenticati. Errori ai liberi e palle perse permettono a Casale di portare facilmente in porto il match senza ulteriori patemi per il tripudio di un PalaFerraris in festa, mentre i pochi ma coraggiosi tifosi arrivati da Rieti possono solo fare un applauso ai propri beniamini che hanno avuto il merito di non mollare mai e di giocarsi la partita a viso aperto contro la prima in classifica. La partita che termina con il punteggio di 83-74.

Ora per la NPC due importanti match casalinghi contro Napoli e Siena, da vincere per la salvezza matematica e per credere ancora nei playoff, perfettamente alla portata della squadra di coach Rossi. Per i piemontesi invece trasferta difficile a Latina contro una squadra rilanciata nella corsa ai playoff dopo l’importante successo a Reggio Calabria.

GUARDA LA SALA STAMPA DI COACH ROSSI

GUARDA LA SALA STAMPA DI COACH RAMONDINO

GUARDA LA SALA STAMPA DI DAVIDE DENEGRI

Roseto sbanca Jesi! Prima vittoria in trasferta per gli Sharks.
Italians Do It Better. Il quintetto della 25^ giornata.