Treviso crolla, Trieste passeggia in G3 ed è in finale.

01.06.2018 23:34

a cura di Francesco Cernetti

Sotto 2-0 nella serie è do or die per Treviso Basket,costretta a portare a casa gara 3 per rimanere in corsa. Gli ospiti schierano Green-Mussini-Da Ros-Cavaliero-Bowers,i baincocelesti rispondono con Brown-Sabatini-Musso-Fantinelli-Lombardi(nello starting 5 al posto di Antonutti,a disposizione ma uscito malconcio da gara 2). Treviso prova a partire forte,Sabatini penetra,sbaglia,prende il proprio rimbalzo e consente a Brown di segnare i primi due punti della contesa. Un gran movimento in post di Green e una bomba di Bowers mettono Trieste sul 5-2. I padroni di casa provano a sfruttare le penetrazioni ma tre stoppate in rapida sequenza di Green e Bowers fanno volare gli ospiti sul 10-4. Una bomba di Swann rimette in carreggiata Treviso,lo stesso Swann segna due liberi e a 2' dal termine della prima frazione si è sull'11 pari. Trieste stringe ancora di più le maglie difensive e chiude il primo quarto in vantaggio per 17-14 nonostante un clamoroso errore di Janelidze che sbaglia un lay-up sulla sirena. All'inizio del secondo periodo Sabatini ruba palla e Cittadini commette un antisportivo. Il play di Treviso non capitalizza facendo ½ dalla lunetta. Da questo momento in poi sostanzialmente Trieste prende in mano le redini della partita grazie a un parziale di 11-2 in poco più di 2 minuti favorito da due bombe di Loschi e da dei grandi canestri di Da Ros. Pillastrini sul –15 si vede costretto a fermare il gioco per la seconda volta ma i padroni di casa si fanno prendere dalla frenesia e iniziano a tirare dall'arco in maniera imprecisa. Ancora Da Ros firma il +19 Trieste con un piazzato,Fantinelli fa ½ dalla lunetta,prende il rimbalzo offensivo e porta Treviso alla pausa lunga sul –16.

Al rientro dagli spogliatoi Cavaliero segna una tripla super contestata,Treviso ci prova ma sul –15 Antonutti fa 0/2 dalla lunetta. Trieste ritrova la sicurezza avuta nei primi 20' e infila un super parziale che affonda definitivamente i padroni di casa con due grandi triple di Mussini. In casa De' Longhi si spegne definitivamente la luce e alla fine del terzo periodo l'Alma Trieste vola sul +27. Il quarto quarto risulta così inutile ai fini del risultato,con gli ospiti in pieno controllo del match e Treviso che non riesce a rialzare la testa,sprofondando fino al 54-86.

Prova ai limiti della perfezione quella di Trieste che chiude la serie sul 3-0 senza troppi patemi in quest'ultimo match. Una partita durata 10',coi padroni di casa incapaci di trovare risposte a una difesa asfissiante e a un'ottima circolazione di palla degli ospiti,che,consci di essere in vantaggio per 2-0,hanno giocato senza pressione ma acquisendo convinzione dei propri mezzi nel corso del match. Per Treviso un finale amaro per una stagione iniziata male,ripresa in gran modo ma finita con un'umiliazione casalinga nella partita più importante dell'anno.

DE’ LONGHI TREVISO – ALMA TRIESTE 54-86

DE’ LONGHI: Sabatini 4 (0/1 da 2), Musso 0 (0/1, 0/2), Fantinelli 4 (1/5, 0/3), Lombardi 0 (0/2, 0/1), Brown 14 (7/12 da 2); Bruttini 6 (1/6 da 2), Swann 14 (3/5, 2/4), Antonutti 4 (1/2, 0/1), Imbrò 8 (1/1, 2/8), Negri. Ne: De Zardo, Barbante. All.: Pillastrini

ALMA: Mussini 15 (2/3, 3/6), Cavaliero 9 (1/1, 2/4), Green 13 (3/5, 2/4), Da Ros 13 (6/8, 0/1), Bowers 6 (2/3 da 3); Fernandez 1 (0/3 da 3), Janelidze 6 (3/3 da 2), Prandin 10 (4/5 da 2), Loschi 12 (4/6 da 3), Cittadini 1 (0/1 da 2). Ne: Schina, Deangeli. All.: Dalmasson

@cern95

Risultati playoff 2018.
Roseto, accordo tra Sharks e Stella Azzurra per unire le forze!