GIRONE EST

Gli Sharks asfaltano Cento e conquistano due punti fondamentali.

Pierich e compagni ribaltano anche il risultato dell'andata.

27.01.2019 21:10

a cura di Leonardo Mariano

Al PalaMaggetti, Roseto asfalta Cento con il risultato finale di 75-50 e raggiunge i 14 punti in classifica ribaltando, tra l’altro, la differenza canestri dell’andata (+5 per gli emiliani). Vittoria che risulta fondamentale in chiave salvezza.

Grande prova per gli Sharks che, seppur partendo in maniera compassata nel primo quarto (forse anche a causa di un ambiente non proprio accogliente, dato che il tifo organizzato ha deciso di non sostenere più, e quindi di non seguire, il progetto Roseto-Stella Azzurra), è riuscita ad avere la meglio contro una squadra che, tolti i primi minuti, non è sembrata mai in palla e concentrata. Brava Roseto che ha saputo trovare, in ogni quarto, il protagonista da cui andare per tenere alto il ritmo della gara, con uno splendido Pierich nel primo tempo, passando attraverso Person Jr. nel terzo quarto, per arrivare nell’ultima frazione a Sherrod, assoluto primo attore. Ottimi in difesa i biancazzurri che hanno tenuto a quota 50 gli avversari e buona la gestione della panchina, con coach D’Arcangeli che dà spazio a Panopio, il quale mostra sempre la giusta faccia tosta, Ianelli e Penè, che si dividono al momento il minutaggio lasciato vuoto dalla partenza di Bushati.

Dall’altra parte poco da dire per Cento decisamente fuori partita, come dimostrano i soli 4 assist contro i 21 dei padroni di casa, e che è in fase di rodaggio, dopo l’arrivo in panchina del nuovo coach Bechi e dei nuovi acquisti Di Bonaventura e Kuksiks, entrambi molto negativi quest’oggi. Un abulico Mays, tenuto a soli 4 punti, più l’assenza dell’ex Moreno (in panchina per onor di firma) e della stella James White (in infermeria), hanno portato alla sonora sconfitta la Baltur, contestata apertamente dai propri tifosi giunti in terra abruzzese.

ROSETO 75 CENTO 50

Parziali: 18-10; 37-24 (19-14); 56-37 (19-13); 75-50 (19-13).

ROSETO: Person Jr. 21, Bayehe, Rodriguez 4, Nikolic, Ianelli, Penè, Cocciaretto, Eboua, Sherrod 16, Akele 13, Panopio 4, Pierich 17. All.: D’Arcangeli

CENTO: Benfatto 10, Reati 6, Mays 4, Gasparin 13, Ba 1, Invidia ne, Chiumenti 4, Di Bonaventura, Pasqualin 4, Kuksiks 4, Moreno ne, Ebeling 4. All.: Bechi

Roseto - Tiri da 2: 20/42. Tiri da 3: 8/19. Tiri liberi: 11/15. Rimbalzi: 43 (30+13).

Cento - Tiri da 2: 13/26. Tiri da 3: 3/13. Tiri liberi: 15/20. Rimbalzi: 22 (20+2).

MVP: Simone Pierich – Difficile scegliere la palma di MVP quest’oggi, ma puntiamo sul nuovo capitano Sharks, che nel primo tempo dà la spallata decisiva alla partita grazie a una bordata di candelotti dai 6,75. È l’unico uomo di esperienza in una squadra farcita di giovani, lo sa e si prende le giuste responsabilità, che aiutano gli squaletti a scrollarsi di dosso qualche timore di troppo nei primi minuti della gara. CAPTAIN

Photo Credits: Cusano Photo

Girone Est, i risultati e la classifica dopo la 18^ giornata.
La Virtus Roma chiude con la terza vittoria in fila il tris di gare casalinghe.