Gli Sharks si impongono dopo una gara equilibrata. Si va alla bella.

04.05.2018 07:53

a cura di Leonardo Mariano

Roseto aveva il dovere di pareggiare la serie contro la Virtus Roma e vi riesce vincendo Gara-2 per 84-79. Una partita infinta, a causa anche dello stop forzato nell’ultimo quarto per ripristinare l’impianto elettrico del PalaMaggetti, che ha visto l’equilibrio regnare sovrano, con Roseto che ha sofferto tremendamente nella terza frazione di gioco la superiorità tecnica degli avversari, i quali avevano messo la freccia e sorpassato di 10 punti i biancazzurri.

Bravi gli Sharks a non mollare mai, recuperando il match con grande carattere e temperamento nell’ultimo quarto, evidenziando un grande collettivo che ha sopperito alla mediocre partita dei due propri stranieri Carlino ed Ogide. Probabilmente la chiave che ha girato la gara in favore degli Sharks è stata l’uscita quasi contemporanea, per raggiunto limite di falli, di Baldasso e Roberts, che seppur giocando un po’ al di sotto delle loro possibilità, sono sempre stati una spina nel fianco della difesa rosetana. Da lì i biancazzurri hanno trovato la forza per reagire e portare in cascina la partita. Da menzionare l’ottimo contributo di Federico Zampini, classe 1999, che in 13 minuti sul parquet ha dato una grossa mano alla sua squadra.

Di contro la Virtus Roma si può rammaricare per aver dilapidato un buon vantaggio a cavallo tra la terza e quarta frazione di gioco, ma l’uscita dal campo di Roberts e Baldasso ha privato coach Bucchi di due fondamentali sullo scacchiere capitolino. Inoltre le 16 palle perse e i 12 rimbalzi offensivi non sempre capitalizzati da parte di Thomas e compagni, fanno pendere la bilancia per i padroni di casa.

La serie adesso si sposta di nuovo a Roma per Gara-3, l’ultima, che deciderà chi si salverà e chi, invece, andrà a giocarsi la permanenza in Serie A2, nel secondo turno di playout, contro il Cuore Basket Napoli, uscito sconfitto anche oggi contro Piacenza che va sul 2-0 e può festeggiare la propria salvezza.

TABELLINI

Roseto Sharks: Carlino 9, Casagrande 7, Contento 15, Zampini 4, Lusvarghi ne, Infante 7, Ogide 13, Lupusor 9, Marulli 10, Palmucci ne, Alessandrini ne, Di Bonaventura 7.

Virtus Roma: Landi 9, Roberts 13, Chessa 19, Thomas 20, Raucci 7, Baldasso 7, Maresca, Parente 2, Lucarelli ne, Filloy 2.

Mantova, la società smentisce l'incontro con l'Urania Milano.
Rieti, la Zeus Energy Group sarà main sponsor della NPC nelle prossime tre stagioni.